Lazio – Genoa 3-1: Pedro, Acerbi e Zaccagni per la squadra di Sarri

2055

Lazio Genoa live cronaca risultato tempo reale

La partita Lazio – Genoa del 17 dicembre 2021 in diretta: dopo la rete nel primo tempo di Pedro i biancocelesti intorno alla mezz’ora mettono in cantiere il risultato mai in discussione

Cronaca della partita

RISULTATO FINALE: LAZIO - GENOA 3-1

SECONDO TEMPO

48' si chiude qui la sfida tra Lazio e Genoa. 3-1 il risultato finale frutto delle reti di Pedro nel primo tempo quindi l'uno due Acerb i e Zaccagni e la rete della bandiera di Melegoni. Vi ringraziamo per l'attenzione e vi rimandiamo al live di Salernitana - Inter dalle 20.45

46' prova Muriqi con il mancino dal limite sulla destra e palla alta di circa un metro sopra la traversa

45' traversone troppo lungo di Cambiaso per Destro, palla che sfila sul fondo

44' 3 minuti di recupero

41' MELEGONI!!! 3-1. Uno due con Cambiaso e conclusione di prima intenzione in area sul primo palo all'angolino basso e nulla da fare per Strakosha. Buona l'azione del Genoa che si è svegliato un pò tardi

39' dentro Patric per Luiz Felipe e Muriqi per Felipe Anderson

38' cross dal fondo di Pedro sul primo palo su Zaccagni, tocco a lato

37' dentro Melegoni per Portanova

36' ZACCAGNI! 3-0 LAZIO! Collo esterno di Luis Aberto a illuminare la corsa del compagno che entra in area superando in velocità Sabelli e a due passi batte Sirigu con un rasoterra

34' crampi per Portanova che stringe i denti e resta in campo

30' ACERBI!!! 2-0 LAZIO!! Su angolo dalla sinistra di Luis Alberto, inserimento sul primo palo del difensore bravo di testa a incrociare la conclusione da due passi!

29' punizione di Luis Alberto verso il secondo palo dove Felipe Anderson scarica al limite su Radu, botta secca un pò centrale, ci mette i pugni Sirigu!

29' lascia il campo Cataldi per Lucas Leiva

28' giallo a Portanova, intervento in ritardo sulla trequarti nei confronti di Marusic

24' altra copertura si Vasquez questa volta su Felipe Anderson e nuovo tentativo dalla bandierina: scambio tra Anderson e Pedro e cross a uscire deviato nuovamente sul fondo

22' verticalizzazione di Felipe Anderson su Zaccagni, Vasquez non abbocca al tunnel ma deve regalare un angolo: batte Luis Alberto con palla a giro verso porta e pugni di Sirigu che non rischia la presa ma gioco fermo per un fallo in attacco

21' fermato in offside Milinkovic-Savic

20' buon anticipo di Hernani su Radu, guadagna metri in avanti la squadra di Shevchenko

18' Luis Alberto per Basic e Radu per Hysaj i cambi in casa Lazio

15' giallo a Vasquez, punito un suo gomito alto

15' in campo Ekuban per Pandev e Sabelli per Ghiglione

13' cross morbido dal fondo di Cambiaso, in area attenta la difesa a giocare in anticipo

8' conclusione centrale con il mancino dal limite di Pandev su sponda di Destro ma il suo mancino viene bloccato da Strakosha

2' palla insidiosa bassa di Milinkovic-Savic dalla destra ma Zaccagni non ci arriva da due passi!

si riparte dunque con questa doppia novità tra i rossoblù e calcio d'avvio battuto da Destro

due cambi in arrivo per il Genoa per questo inizio tempo: con Biraschi e Hernani dentro lasceranno il campo Vanheusden e Sturaro

PRIMO TEMPO

48' si chiude il primo tempo con il vantaggio per 1-0 della Lazio sul Genoa grazie a una rete di Petro al 36'. A risentirci fra qualche minuto per il secondo tempo

48' pronto all'ingresso Biraschi per Vanheusden ma forse non ci sarà tempo

46' si riprende a giocare con il possesso palla Lazio che può chiudere così il primo tempo

46' gioco fermo per un problema inguinale a Vanheusden, ci sarà un minuto extra visto che non si è giocato per niente

45' calcio a palla lontana di Portanova, il giocatore si scusa con l'avversario e l'arbitro lo dispensa dal cartellino

44' 1 minuto di recupero

41' prova a ripartire dal portiere il Genoa che sul pressing alto del Lazio va un pò in difficoltà

38' giocata in verticale di Destro per Pandev ma traiettoria un pò lunga a favorire l'intervento in uscita di Strakosha

36' PEDROO!!!! VANTAGGIO LAZIO!! Palla recuperata sulla sinistra di Felipe Anderson su Vasquez, scarico a centro area per il compagno bravo a colpire da due passi con un diagonale con il mancino e palla alla sinistra di Sirigu

35' su angolo per il Genoa, buon gioco della difesa che disimpegna efficacemente

30' primo giallo della partita per Ghiglione che a centrocampo, davanti l'arbitro commette una spinta su Zaccagni

28' palla in area di Ghiglione su Pandev che fallisce il controllo e azione che sfuma, forse un pò frettoloso il passaggio

25' cross dal fondo di Hysaj dopo una bella finta, sul secondo palo Zaccagni ci arriva con un attimo di ritardo e palla sul fondo

24' apertura di Basic su Pedro che punta Destro falloso in ripiegamento. Molto mobile il giocatore laziale in questo avvio: punizione di Cataldi, prezioso intervento di testa di Vanheusden ad allontanare

18' gico fermo, a terra Sturaro dopo uno scontro con Milinkovic-Savic. Tutto ok per il giocatore, riprende la partita

16' conclusione in area con il mancino di Pedro su filtrante di Cataldi, salva di testa quasi sulla linea Vasquez! Bello spunto con la finta sul destro a eludere un primo intervento del 30 ospit

14' lancio di Cataldi in area per Felipe Anderson anch'esso anticipato dalla difesa

13' cross teso di Ghiglione, a centroarea anticipato di testa Destro

8' primo squillo per la Lazio: sinistro a giro dal limite di Pedro con palla un pò centrale che scende all'ultimo, Sirigu deve alzare sopra la traversa! Nulla di fatto sul corner con Cataldi che sbaglia il cross mentre nell'azione precedente su lancio delle retrovie difetta uno stop Cambiaso favorendo lo spunto dell'esterno laziale

6' verticalizzazione su Destro, buon intervento di Acerbi che lo anticipa quasi al limite dell'area

5' senza fretta imposta basso il Genoa ma difettoso controllo di Criscito a regalare una rimessa laterale. Sarri ha preferito nuovamente Basic a Luis Alberto a centrocampo

2' punizione per il Genoa, punito un intervento falloso su Pandev. L'attaccante genoano fermato nuovamente in modo scorretto qualche istante più tardi. Importanti i recuperi dal primo minuto per capitan Criscito e Destro

Si parte! Calcio d'avvio battuto dalla Lazio nella classica maglia celeste, Genoa con quella rossoblù

Le squadre fanno il loro ingresso in campo, tutto pronto per l'inizio del match!

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, benvenuti all'anticipo della 18esima di Serie A tra Lazio e Genoa. Seguiremo il match dalle ore 18.30 con la cronaca diretta, per adesso spazio a chi scenderà in campo.

TABELLINO

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj (dal 18' st Radu), Luiz Felipe (dal 39' st Patric), Acerbi, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi (dal 29' st Lucas Leiva), Basic (dal 18' st Luis Alberto); Pedro, Felipe Anderson (dal 39' st Muriqi), Zaccagni. A disposizione: Reina, Lazzari, Anderson A., Romero, Escalante, Akpa Akpro, Moro. Allenatore: Sarri

GENOA (3-5-2): Sirigu; Vanheusden (dal 1' st Biraschi), Vasquez, Criscito; Ghiglione (dal 15' st Sabelli), Sturaro (dal 1' st Hernani), Badelj, Portanova (dal 38' st Melegoni), Cambiaso; Pandev (dal 15' st Ekuban), Destro. A disposizione: Semper, Bani, Masiello, Touré A., Galdames, Behrami, Bianchi, Kallon. Allenatore: Shevchenko

Reti: al 36' pt Pedro, al 30' st Acerbi, al 36' st Zaccagni, al 41' Melegoni

Ammonizioni: Ghiglione, Vasquez, Portanova

Recupero: 3 minuti nel primo tempo e nella ripresa

Le dichiarazioni di Sarri alla vigilia

“Questa è una squadra che ha un buon livello di applicazione. Il nostro percorso è chiaro: l’Europa League ci sta tritando, abbiamo undici partite con 21 punti e dopo l’Europa perdiamo sempre punti. La mia squadra ora non riesce a gestire partite così ravvicinate, questo è il nostro limite e dimostra la differenza tra una squadra forte e una normale. Noi non riusciamo neanche a conquistare uno 0-0 sporco e non meritato. In allenamento i ragazzi recepiscono tutti i miei dettami al meglio, ma poi in partita non reggiamo. L’obiettivo è quello di costruire una squadra giovane, che sia destinata a crescere nel tempo facendo un percorso. Poi vedremo a cosa ci porterà questo percorso. Secondo noi è la strada più percorribile in questo momento. Domani mi aspetto una squadra che produca gioco perché abbiamo perso gare senza giocare poi vedremo come andrà. Dobbiamo toglierci i difetti che abbiamo dimostrato fino ad ora e automaticamente cambierà anche la classifica. Voglio due gare giocate con determinazione. Abbiamo parlato di un nostro problema fondamentale, ma che è inconscio, nessuno di noi vuole arrivare alla partita scarico è un problema che è più difficile da risolvere. Dobbiamo imparare a tirar fuori il punto anche in gare difficili. Spero domani di poter avere Pedro, Zaccagni ed anche Luis Alberto. Sono tutti e tre in fase di risoluzione, nessuno aveva lesioni muscolari. Lo stadio vuoto è una conseguenza dell’andamento della squadra, se andiamo bene torneranno tutti allo stadio. Questa squadra ha fatto la Champions una volta sola negli ultimi anni, in una stagione in cui non c’erano né Inter né Milan. In sette anni solo una volta ha raggiunto il proprio obiettivo. Adesso se rapporti a quanto successo gli ultimi due anni la situazione è cambiata. I calciatori in testa devono avere la voglia di togliersi i difetti che hanno mostrato fino ad ora. Sul Porto non saprei che dirti, nella mia testa è su Genoa e Venezia. Nel sorteggio abbiamo preso una squadra forte ed era impensabile incontrare una squadra debole. I difensori forse oggi possono avere delle difficoltà maggiori rispetto agli altri. In questo momento abbiamo tre giocatori che stanno facendo meglio di tutti e sono Pedro, Zaccagni e Basic che non erano qui lo scorso anno. Ciò dimostra che i nuovi arrivati stanno impiegando meno tempo a recepire alcuni dettami. Domani il gioco sarà figlio della determinazione e della voglia, partiamo da questa base con determinazione e attivazione. Se il livello di attivazione è basso nessuna squadra può funzionare. L’esperienza di Napoli è stata tipo questa, forse più veloce ma il fulcro era l’allenatore così come succede qua. Per questo io dico sempre che voglio rimanere”.

Le dichiarazioni di Shevchenko alla vigilia

“Dopo la vittoria in Coppa Italia, ora ci aspettano due partite molto difficili che ci auguriamo di affrontare con un morale migliore. Contro la Lazio dovremo disputare la nostra partita in maniera compatta ed aggressiva, provando a strappare qualche punto. Sarà decisivo il modo in cui giocherà la squadra, dovremo sfruttare al massimo le occasioni che avremo. In Coppa Italia è stata scelta la formazione tenendo in considerazione l’impegno di domani. La Lazio ha avuto qualche giorno di riposo in più di noi, ma noi comunque dovremo giocare la nostra gara. Voglio vedere un Genoa generoso, determinato ed unito”.

L’arbitro

La gara sarà diretta dal signor Luca Pairetto (sez. di Nichelino), coadiuvato dagli assistenti Luigi Rossi e Fabrizio Lombardo; quarto ufficiale Alberto Santoro. Al V.A.R.: Lorenzo Maggioni, assistenti A.V.A.R.: Giovanni Baccini. L’arbitro piemontese ha già diretto la Prima Squadra della Capitale in 9 precedenti: score positivo, con 6 vittorie, un pareggio e due sconfitte. L’ultimo incrocio tra il direttore di gara piemontese e la Lazio risale alla trentasettesima giornata dello scorso campionato con i biancocelesti uscirono sconfitti dal derby della Capitale 2-0. Il fischietto di Nichelino, inoltre, ha già diretto Lazio-Genoa nella stagone 2019/20, match in cui i capitolini si imposero per 4-0

Le dichiarazioni di Hysaj, Immobile, Milinkovic e Zaccagni

Nel corso della cena natalizia andata in scena all’Hotel St. Regis di Roma, alcuni giocatori sono intervenuti ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky, esprimendo le loro impressioni sulla situazione attuale e in vista dell’incontro con il Genoa. Hysaj:Ciascuno di noi vuole uscire da questo momento il prima possibile per tornare a gioire con i nostri tifosi, arrivando il più in alto possibile”. Immobile:Non facciamo drammi, ma dobbiamo fare di più. Non siamo contenti di ciò che stiamo facendo, serve continuità e far divertire la gente. Ben venga la strigliata del Presidente così come un padre che rimprovera i figli, non lo fa con cattiveria ma per spronarci. Dai tifosi ci aspettiamo sempre sostengo, noi dobbiamo dare qualcosa in cambio e dobbiamo farli divertire. Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene, ma è arrivato il momento di dimostrarlo“. Milinkovic-Savic: “Finora non siamo riusciti a fare quello che ci chiede ma troveremo un modo per riportare in campo quello che ci chiede. Non siamo partiti bene ma i risultati arriveranno”. Zaccagni: “Siamo carichi per venerdì“.

Biglietti

Sarà possibile acquistare i biglietti per assistere all’incontro fino alle ore 18:30 di venerdi 17 dicembre online tramite il circuito Vivaticket (solo on-line si potrà utilizzare i voucher abbonati) OPPURE presso i punti vendita Vivaticket. Le due tariffe agevolate, Invalidi al 100% e Disabili in carrozzella entrambi con accompagnatori, si potranno acquistare solo presso i negozi Lazio Style 1900. I prezzi sono consultabili sul sito ufficiale della società biancoceleste al link: https://www.sslazio.it/it/news/ultime-news/11-biglietteria/65958-serie-a-tim-lazio-vs-genoa-del-17-dicembre-2021-vendita-dei-tagliandi

In ottemperanza alle vigenti disposizioni governative, l’ingresso allo Stadio Olimpico di Roma sarà consentito solo dietro obbligatoria presentazione del proprio Super Green Pass (anche “Certificato EU Digital COVID”).Tale disposizione non si applica ai minori di 12 anni e ai soggetti muniti di certificazione equivalente riconosciuta dallo Stato Italiano.

La presentazione del match

ROMA – Venerdì 17 dicembre, alle ore 18.30, allo Stadio “Olimpico”, andrà in scena Lazio – Genoa, gara di apertura della diciassettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022. I biancocelesti vengono dalla sconfitta esterna per 2-1 contro il Sassuolo e in classifica sono noni con 25 punti, frutto di sette vittorie, quattro pareggi e sei sconfitte e con 33 gol fatti e 32 subiti. Dall’altra parte troviamo i rossoblù, reduci dalla prima vittoria con Shevchenko in panchina, contro la Salernitana nei sedicesimi di finale di Coppa Italia. purtroppo per il Grifone le cose in campionato non vanno bene; dopo aver perso per 1-3 il Derby della Lanterna, é penultimo, a pari merito con il Cagliari, a quota 10 punti, con un cammino di una partita vinta, sette pareggiate e nove perse e con 18 reti realizzate e ben 34 incassate (seconda peggior difesa del torneo). Sono sessantasei i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di trentaquattro vittorie per la Lazio, ventuno pareggi e undici affermazioni degli ospiti. L’ultimo incrocio, lo scorso 2 maggio a Roma, finì sul risultato di 4-3 in favore dei padroni di casa, all’epoca guidati da Simone Inzaghi.

QUI LAZIO – Sarri ritrova squalificato Milinkovic-Savic, che ha scontato il turno di squalifica , ma dovrà valutare le condizione di Luis Alberto, Pedro e Zaccagni. Probabile modulo 4-3-3, con Strakosha tra i pali e Marusic, Luiz Felipe, Acerbi ed Hysaj in posizione arretrata. A centrocampo dovremmo trovare dal 1′ Milinkovic-Savic, Basic, Cataldi e Felipe Anderson, alle spalle del tridente offensivo composto da Felipe Anderson, Zaccagni e Immobile, che contro la sua ex squadra negli ultimi tre anni ha segnato quattro gol-

QUI GENOA – Ancora out Rovella, Cassata, Fares. Probabile modulo 3-5-2 con Sirigu tra i pali e retroguardia composta da Biraschi, Vasquez e Criscito. In cabina di regia Badelj con Hernani e Cambiaso; sulle fasce Sabelli e Cambiaso. Davanti Pandev e Ekuban.

Le probabili formazioni di Lazio – Genoa

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Luiz Felipe, Acerbi, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni Allenatore: Sarri

GENOA (3-5-2): Sirigu; Biraschi, Vasquez, Criscito; Sabelli, Sturaro, Badelj, Hernani, Cambiaso; Pandev, Destro Allenatore: Shevchenko

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Lazio – Genoa, valido per la diciassettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.

Articoli correlati