Lazio-Genoa 3-1, il tabellino: tris biancoceleste, rossoblù ko

Lazio-Genoa risultato e tabellino della partita

RISULTATO FINALE: LAZIO-GENOA 3-1 (primo tempo 1-0)

TABELLINO

LAZIO (4-3-3) – Strakosha; Basta, Wallace, Radu, Lulic; Parolo, Biglia (dal 39′ st Murgia), Milinkovic (dal 25′ st Cataldi); Felipe Anderson, Immobile, Keita (dal 29′ st Patric). A disposizione: Vargic,, Bastos, Hoedt, Vinicius, Leitner, Lombardi, Djordjevic, Kishna. Allenatore: Inzaghi.

GENOA (3-4-3) – Perin; Izzo, Burdisso, Orban; Edenilson, Rincon, Veloso, Laxalt; L. Rigoni (dal 1′ st Ninkovic); Pavoletti (dal 16′ st Simeone), Ocampos (dal 35′ st Pandev). A disposizione: Lamanna, Munoz, Gentiletti, Biraschi, Fiamozzi, Lazovic, Cofie, Ntcham, Gakpé. Allenatore: Juric.

Arbitro: Di Bello

Assistenti: Carbone, Valeriani

Quarto Ufficiale: Fiorito

Addizionali: Giacomelli, Nasca

Reti: all’11’ pt Felipe Anderson, al 7′ st Ocampos, all’11’ st Biglia (rigore), al 20′ st Wallace

Ammoniti: Patric, Edenilson, Rincon, Veloso

Espulso Orban al 46′ st

Recupero: 1 minuto di recupero, 5 minuti nella ripresa

Lazio-Genoa la presentazione della partita

Lazio-Genoa
Lazio-Genoa risultato e tabellino della partita

ROMA – Alle ore 15.00 allo stadio Olimpico di Roma si incontreranno due squadre che hanno esigenze di classifica abbastanza impellenti. La Lazio cercherà di approfittare dell’esito del derby della Madonnina per aggredire la terza posizione attualmente distante solo 3 punti e occupata dal Milan, mentre il Genoa è proiettata alla ricerca di evitare di sprofondare nella parte destra della classifica, pur contando ancora sulla possibilità di disputare il recupero previsto contro la Fiorentina a Marassi.

Le intenzioni dei padroni di casa sono abbastanza evidenti leggendo la probabile formazione, che dovrebbe essere struttura in un 3-5-2 le cui ali sono molto aggressive. Genoa che a detta dei media potrebbe riservare qualche sorpresa di formazione ma che al momento pare organizzata sulla conferma stanziale del proprio modulo.

QUI ROMA

Una Lazio velleitaria quella che dovrebbe scendere in campo contro il Genoa di Juric, con Immobile e Keita davanti supportati ai lati da Felipe Anderson e Lulic a cercare di seminare scompiglio nella retroguardia genovese e creare spazi per eventuali inserimenti di stantuffi provenienti da dietro come Milinkovic e Parolo. Inzaghi affiderà la propria retroguardia al trio Basta-Wallace-Radu e penserà soprattutto ad operare in percussione.

QUI GENOVA

Il Genoa avvicenda due terzi di difesa rispetto alle apparizioni precedenti in cui sono stati protagonisti 3 argentini, inserendo Izzo e Orban in sostituzione di Munoz e Gentiletti, mentre davanti è confermatissimo il bomber che sarà affiancato da Rigoni e Ocampos che garantiscono un equilibrio tattico maggiore rispetto al contemporaneo utilizzo del centravanti titolare con l’aggiunta di Simeone. Sulle fasce Edenilson è chiamato a confermare l’ottima prova fornita nello scorso turno, e Laxalt, mentre Rincon e Veloso dovranno impostare ma essere anche attenti a dare man forte a Burdisso sulle ripartenze avversarie nel caso in cui alla manovra d’attacco abbiano partecipato anche Orban o Izzo.