Lazio-Roma: 62 vittorie giallorosse in 164 derby, digiuno Lazio da due anni

267 0

S.S. Lazio. A.S. Roma. Le prime due squadre della Città Eterna.

I biancocelesti storicamente nascono prima, nel 1900, mentre i giallorossi ventisette anni dopo. Per ottantadue anni, eccetto una pausa durata dodici stagioni, le due compagini si sono affrontate sul campo dando vita al derby della Capitale, la stracittadina romana, la sfida dal sapore di dominio dell’una sull’altra e, soprattutto negli ultimi anni, con lo sviluppo dei media, uno degli eventi sportivi più seguiti al mondo.

Numeri alla mano, dal 1929 ad oggi, Lazio e Roma si sono affrontate 164 volte, di cui 133 in campionato, 17 in Coppa Italia e 15 in incontri di vario genere come amichevoli o tornei non ufficiali. Il bilancio dei successi pende decisamente in favore dei giallorossi, che si sono aggiudicati la sfida 62 volte contro le 44 vittorie laziali, 60 il numero dei pareggi. La Roma è avanti anche nel numero di reti segnate nei derby: la Curva Sud ha potuto esultare per un goal dei propri calciatori per 205 volte nella storia degli scontri diretti con i cugini, 163 le volte in cui a gioire sono stati i supporters aquilotti.

L’ 8 Dicembre 1929 è andato in scena il primo derby della storia di Lazio e Roma, vinto dai giallorossi per 1-0 (allo “Stadio della Rondinella”) grazie ad una rete di Rodolfo Volk, pezzo di storia del club della “Lupa”. Il primo successo biancoceleste in una stracittadina risale invece al 23 Ottobre 1932, quando DeMarìa e Castelli resero inutile il goal di, ancora una volta, Volk (2-1 il risultato). La vittoria con il più largo scarto di reti è firmata dalla Roma: recita 5-0 il finale del match del 1 Novembre 1933, con doppietta di Fulvio Bernardini e tripletta di Ernesto Tomasi.

Molto più recentemente, tra il 1990 e il 1993, si è verificata la più lunga serie di pareggi consecutivi: per sette volte di fila Lazio e Roma hanno infatti terminato con il segno “X” in schedina. Nell’annata 1997-‘98 la Lazio riuscì ad aggiudicarsi tutti e quattro i derby stagionali, tra campionato e Coppa Italia (1 novembre 1997, 6 gennaio 1998 e 21 gennaio 1998, 8 Marzo 1998). Il 26 febbraio 2006 la Roma di Luciano Spalletti, grazie alla vittoria nel derby per 2-0 con reti di Taddei e Aquilani, conquistò il record di undici vittorie consecutive in campionato (battuto poi dall’Inter di Ibrahimovic la stagione successiva).

La Lazio non batte la Roma, infine, dall’11 Aprile 2009 (Lazio-Roma 4-2) ed è uscita sempre sconfitta dagli ultimi cinque confronti diretti. Capitolo calciatori: Francesco Totti, capitano giallorosso, detiene il record del maggior numero di derby disputati (35), del maggior numero di derby vinti (12) ma anche di quelli persi (12). Sponda biancazzurra è Giuseppe Wilson il calciatore più presente negli scontri con i cugini (22 partecipazioni). Il miglior marcatore di sempre nella storia delle stracittadine è Dino Da Costa (11 reti), seguito da Marco Delvecchio e Francesco Totti (8), tutti per la Roma; a seguire, Silvio Piola (7 goal), Alejandro DeMarìa e Tommaso Rocchi (5), per la Lazio. Vincenzo Montella, il “Top Gun” romanista, è il calciatore ad aver segnato più reti in unico derby: nella stagione 2001/2002 la Roma sconfisse la Lazio per 1-5 e l’attuale allenatore del Catania mise a segno una quaterna (a completare il tabellino di quella gara, un “Euro Goal” di Stankovic ed un delizioso pallonetto di Totti).

Lazio e Roma arrivano al derby di stasera, con otto punti in classifica ed un ruolino di due vittorie, due pareggi ed una sconfitta: gli uomini di Luìs Enrique hanno messo a segno sei reti (una in meno della squadra di Edy Reja) e ne hanno subìte quattro (due in meno dei biancocelesti). In campionato, a guidare la classifica marcatori laziale è il tedesco Miroslav Klose, acquistato nello scorso mercato estivo, con tre goal che portano la sua firma (tutti fuori casa, contro Milan, Cesena e Fiorentina); è invece Osvaldo, anche lui con tre centri, il capocannoniere giallorosso (a segno a Parma ed in casa contro Siena ed Atalanta).

[Marco Reda – Fonte: www.forzaroma.info]