Lazio: solo Biglia nel gruppo, fuori 11 nazionali

logo-lazioFORMELLOTiro alla fune e spallate in campo, la Lazio inizia con decisione la settimana di avvicinamento alla partita con il Cesena. Riscaldamento insolito quello della squadra di Pioli, bisogna prepararsi alla “guerra“. L’allenatore attende ancora il ritorno dei Nazionali (Berisha, Cana, De Vrij, Lulic, Basta, Djordjevic, Gonzalez, Parolo, Onazi, Candreva e Cataldi). L’unico rientrato in gruppo è Lucas Biglia: è una notizia positiva, i tre giorni consecutivi di lavoro differenziato avevano destato qualche preoccupazione sulle condizioni del regista. Nel pomeriggio l’argentino tranquillizza tutti, svolge l’intera seduta insieme al resto dei compagni. É abile e arruolabile per la seconda giornata di campionato.

FLESSIONI – Sfida accesa in famiglia, un 9 contro 9 a campo ridotto:  Novaretti, Braafheid, Biglia, Felipe Anderson, Cavanda, Klose e Tounkara in maglia celeste; Mauri, Gentiletti, Ciani, Konko, Keita, Ledesma e Pereirinha con il fratino arancione. Finisce 4 a 0 per questi ultimi, le reti vengono firmate da Pereirinha (doppietta), Ledesma e Keita. Ma è proprio il gol dello spagnolo il più difficile da digerire. Il motivo? Al terzo gol di scarto, scatta la punizione in campo per la squadra in svantaggio: trenta piegamenti sulle braccia. Un modo come un altro per alzare i ritmi e tenere alta la concentrazione anche durante le semplici esercitazioni.

DUBBI – Provano il recupero in tempo Marchetti e Radu, il romeno rischia di saltare il match di domenica per un’elongazione muscolare: “Per Federico siamo avvantaggiati per un discorso di tempi”, ha spiegato il medico sociale Stefano Salvatori. Il portiere oggi si è allenato agli ordini del preparatore Grigioni, si è risparmiato nella partitella a campo ridotto, dovrebbe farcela e difendere i pali contro il Cesena. Più indietro nella condizione Radu: “Quello di oggi per Stefan è stato il primo giorno di lavoro intenso, dobbiamo valutare quale sarà la reazione alle prossime fasi di sovraccarico. Si valuterà insieme al ragazzo e al mister, ma ci sono buoni margini per decidere con cautela la sua eventuale disponibilità”. In caso di forfait spazio a Braafheid o alla soluzione Konko (il francese verrebbe impiegato sulla fascia sinistra). Out Alvaro Gonzalez: il Tata tornerà domani nella Capitale, ha riportato una lesione di primo grado al polpaccio nel ritiro con l’Uruguay, effettuerà in settimana dei nuovi controlli strumentali.

[Carlo Roscito – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]