Lazzari, un genio incompreso

Andrea Lazzari è un genio incompreso. Questo quello che scrive quest’oggi il Corriere dello Sport. La mezz’ala del Cagliari, uno dei punti di forza del Cagliari di Allegri l’anno scorso, con Bisoli trova poco spazio. Le voci che lo vorrebbero al Milan si susseguono da luglio, ma il numero 10 rossoblù si è dichiarato felice di restare.

E’ vero, Bisoli non lo ha impiegato con continuità, ma non per colpa sua. Lazzari ha preso parte a tutte le convocazioni dell’Italia di Prandelli (4 tribune e una panchina nel match sospeso al 6′ minuto con la Serbia) e ha quindi perso importanti allenamenti con il gruppo rossoblù. A Palermo è partito titolare. Contro la Roma è entrato al 20′ al posto dell’infortunato Conti.

Era però reduce dalla Nazionale, quindi pochi allenamenti con i compagni. Poi a Bari è subentrato a inizio ripresa, con la Samp è nuovamente subentrato mentre con Juventus e Chievo ha giocato da titolare. L’ultima con l’Inter nuovamente subentrato, ma anche qui reduce da 10 giorni di allenamenti con l’Italia di Prandelli. Lazzari è un patrimonio importante per il Cagliari e anche il tecnico Bisoli lo sa. Dopo la partita con il Chievo lo ha anche lodato pubblicamente davanti alle telecamere. Il numero 10 rossoblù ha solo bisogno di un po’ di continuità di prestazioni e di allenamenti con il gruppo. La nazionale, per quanto gradita, non lo ha di certo aiutato. Ma ora è il momento, già da domenica con la Lazio, di riprendere a volare.

[Giampaolo Gaias – Fonte: www.tuttocagliari.net]