Lecce-Udinese 0-2: Basta Di Natale, giallorossi stesi

LECCEPoco più di un quarto d’ora è stato sufficiente per regalare il successo ai bianconeri, chiudendo anticipatamente la pratica Lecce. Una partenza fulminante che ha colto di sopresa il nuovo Lecce di Di Francesco. Ci pensa Dusan Basta (ex giallorosso nella stagione 2008/2009) ad aprire le danze. Siamo la secondo minuto quando il giocatore della formazione friulana raccoglie un perfetto cross dalla sinistra di Pasqual per battere Julio Sergio.

Risposta immediata dei giallorossi che sotto porta con Giacomazzi falliscono una palla gol dopo una conclusione di Di Michele. Ma al 16′ azione magistrale di contropiede con Torje e Basta protagonisti ed assist vincente per Di Natale, che regalizza il suo 131 centro in serie A. Esordio amaro in Serie A per Eusebio Di Francesco che, in un “Via del Mare”  tutt’altro che gremito, vede imporsi l’Udinese per 2-0.  A Di Natale e compagni bastano solo 16 minuti per archiviare la pratica Lecce.

Gli uomini di Di Francesco non riescono ad effettuare buone trame offensive e si affidano più all’estro dei singoli giocatori, in particolare di Cuadrado, uno dei più ispirati. Le palle gol create tuttavia restano quasi nulle. Nella ripresa non cambia il copione con gli ospiti che si chiudono bene e non offrono spazi per le conclusioni. Un avvio in salita per una squadra che, anche visto il precampionato, ha ancora la necessità di amalgamarsi e di assimilare il gioco proposto dal tecnico Di Francesco. Per l’Udinese un successo che conferma la maturità della squadra dello scorso anno, in attesa di test più provanti.

TABELLINO:

LECCE 4-3-3: Julio Sergio, Mesbah, Esposito, Ferrario, Tomovic, Giandonato (Bertolacci 5′ st), Obodo, Giacomazzi, Di Michele, Corvia ( Ofere 19′ st), Cuadrado (Piatti 32′ st).

UDINESE 4-3-2-1: Handanovic, Ekstrand, Danilo, Domizzi, Pasquale (Neuton 44′ st), Basta, Basu, Asamoah, Pinzi, Torje (Abdi 23′ st), Di Natale (Barreto 32′ st).

Arbitro: Damato  (Nicoletti-Barbirati/Cervellera)

Reti: Basta (2′), Di Natale (16′)

Ammoniti:  Giacomazzi (20′ pt) Ekstrand (23′ pt)  Mesbah (45′ st)