Lega Pro – Il punto della situazione dopo la trentacinquesima giornata

586

Il punto della situazione nei tre gironi di Lega Pro dopo le sfide di ieri e in attesa del posticipo tra Reggiana e Gubbio

VENEZIA – La Lega Pro ci ha regalato un weekend scoppiettante, forse il più bello dall’inizio di questa stagione visto che è arrivato il primo verdetto ufficiale con il Venezia promosso in Serie B mentre al Foggia manca solo un punto visto il pareggio del Lecce in quel di Matera. Clamoroso invece nel Girone A dove l‘Alessandria, pareggiando sul campo della Viterbese, si è fatta scavalcare dalla Cremonese che ha battuto fuori casa il Prato. Insomma, un weekend per cuori forti. Di seguito il resoconto completo.

GIRONE A

Lega Pro - Il punto della situazione dopo la trentacinquesima giornataIl sorpasso è avvenuto: a tre giornate dal termine l’Alessandria è riuscita a dilapidare il vantaggio di dieci punti. Gli uomini di Braglia non vanno oltre l’1-1 sul campo della Viterbese e vengono scavalcati dalla Cremonese che vince di misura a Prato. Sorpasso anche al terzo posto dove il Livorno che, pareggiando 1-1 contro il Tuttocuoio, si è fatto scavalcare dall’Arezzo che ha battuto la Lupa Roma fuori casa per 1-0.

Non ne approfitta, invece, la Giana Erminio che cade sul campo del Pontedera per 2-0 mentre termina con uno spettacolare 3-3 il confronto tra Racing Roma e Piacenza. Grande lotta per gli ultimi posti play-off con il Como che vince 2-1 sul campo della Pro Piacenza e scavalca il Renate che perde con lo stesso punteggio contro la Pistoiese mentre la Lucchese sconfigge nel derby il Siena con uno spettacolare 3-2. Termina 1-1 Olbia-Carrarese.

GIRONE B

Lega Pro - Il punto della situazione dopo la trentacinquesima giornataAdesso è ufficiale: il Venezia è promosso in Serie B dopo dodici anni. Grazie al pareggio casalingo contro il Fano gli uomini di Inzaghi festeggiano la promozione con tre giornate d’anticipo. Serrata la lotta per il secondo posto visto che il Parma incassa la seconda sconfitta consecutiva perdendo a Bassano 1-0 ed ora vede il Pordenone ad un solo punto visto che i Veneti hanno battuto il Padova, nello scontro diretto, per 1-0.

Nessuna vittoria in zona play-off con la Feralpi Salò e l’Albinoleffe che pareggiano, rispettivamente 1-1, con Ancona e Lumezzane mentre la Samb viene sconfitto in rimonta dal Modena per 2-1 e non approfitta del match di domani tra Reggiana e Gubbio. Nelle zone basse vittorie importanti per Sudtirol e Mantova che battono Maceratese (1-0) e Santarcangelo( 1-2) vedendo cosi la salvezza ad un passo. Lotta serrata per le ultime posizioni visto che lo scontro diretto tra Teramo e Forli si conclude senza reti.

GIRONE C

Lega Pro - Il punto della situazione dopo la trentacinquesima giornataManca solo un punto e poi anche il Foggia può festeggiare la strameritata promozione in Serie B. Gli uomini di Stroppa battono di misura la Reggina e approfittano del pareggio del Lecce a Matera (1-1) per allungare a +8 a tre giornate dalla fine, ora i Satanelli aspettano solo la matematica. Sorride anche il Matera, in ottica terzo posto, visto che la Juve Stabia pareggia 1-1 sul campo della Virtus Francavilla restando cosi a sei punti. Non ne approfitta il Siracusa che perde 1-0 sul campo del Catanzaro mentre è importante la vittoria del Cosenza che vince sul campo del Catania per 2-0.

Ai margini della zona play-off c’è il sorpasso del Fondi che batte 1-0 l’Andria, fuori casa, e la scavalca in classifica. Incredibile situazione in zona play-out con l’Akragas che vince 1-0 sulla Casertana mentre il Taranto perde in casa 1-0 col Monopoli e scivola all’ultimo posto visto il pareggio della Vibonese sul campo della Paganese e la vittoria incredibile del Melfi a Messina per 4-3.

Fonte foto: Sito ufficiale Cremonese, Venezia, Padova e Foggia

Articoli correlati