Lega Pro, il punto della situazione dopo la nona giornata

428

Il punto della situazione nei tre gironi del campionato di Lega Pro dopo la nona giornata con tanti gol e sorprese

Lega Pro, ufficializzati i tre gironi per la stagione 2016-2017Spettacolo, gol e sorprese nei tre gironi della Lega Pro dopo la nona giornata di campionato che si concluderà stasera con il posticipo tra Padova e Reggiana. Nel Girone A l’Alessandria va in fuga cosi come il Lecce nel Girone C mentre nel Girone B regna l’equilibrio più totale.

GIRONE A

L’Alessandria non si ferma, anzi allunga in classifica. I Grigi battono 2-1 la Pistoiese in rimonta e mettono 5 punti tra se e la Cremonese che balza al secondo posto dopo la vittoria per 2-1 con l’Olbia ed il pareggio della Viterbese all’ultimi minuto contro la Giana Erminio (1-1). Dopo la sconfitta contro la Cremonese torna a vincere anche l‘Arezzo che batte di misura 1-0 la Racing Roma, stesso punteggio con cui il Como batte la Lucchese e mette in cascina la quarta vittoria consecutiva che lo proietta al quarto posto in coabitazione con i Toscani. Pareggi senza reti tra Piacenza-Tuttocuoio, Pontedera-Lupa Roma e Carrarese-Renate mentre il derby tra Siena e Livorno viene deciso da Gentile che, nel finale, regala la vittoria ai bianconeri. Nelle zone basse della classifica prima vittoria per il Prato che batte per 1-0 la Pro Piacenza.

GIRONE B

Giornata di gol nel Girone B con l’equilibrio in classifica che la fa da padrone. Le squadre in testa sono tre e, in attesa del posticipo tra Padova e Reggiana, possono diventare quattro. Come dicevamo guidano la classifica Bassano, Sambenedettese e e Venezia: i Toscani battono 4-1 il Mantova fuori casa, il Venezia si sbarazza del Teramo per 3-1 mentre la Samb non va oltre il 2-2 casalingo contro il Sudtirol rimediando il terzo pareggio nelle ultime quattro gare. Ad un punto dalle “magnifiche tre” ci sono Feralpi Salò e Pordenone che non vanno oltre il pareggio contro Albinoleffe (2-2) e Santarcangelo (3-3). Risorge il Parma che vince una partita folle a Forli per 3-5 dopo essere stata sotto per 3-2 nel primo tempo. Termina 1-1 il derby tra Fano e Ancona mentre la Maceratese fa il colpo di giornata battendo il Gubbio 0-1. Delude ancora il Modena che non va oltre lo 0-0 contro la Lumezzane e rimane nelle zone basse della classifica.

GIRONE C

Nel Girone C il Lecce continua a viaggiare a vele spiegate mentre il Foggia cade in malo modo. Al Via del Mare i giallorossi battono il Virtus Francavilla per 3-0 grazie alla tripletta di Torromino e mettono tre punti tra se ed il Foggia che cade a 4-1 a Castellammare contro la Juve Stabia che ora incalza i Satanelli in classifica. Insieme alle Vespe c’è anche il Cosenza che, coglie la quarta vittoria nelle ultime cinque partite, battendo 2-1 la Paganese. Torna a vincere il Matera che batte con un netto 4-0 il Catanzaro mentre sale ancora il Monopoli che sconfigge il Messina per 2-1. Pari pirotecnico tra Casertana e Reggina (2-2) con i padroni di casa che segnano alla fine. Colpaccio del Fondi che espugna il campo di un Taranto in crisi per 0-2. Pareggiano 1-1 Akragas-Fideli Andria e Melfi-Catania mentre finisce 0-0 il match salvezza tra Vibonese e Siracusa.

Articoli correlati