Marcio Amoroso: “Mi alleno con mio figlio, vicino a chi ha perso i familiari”

100

marcio amoroso

UDINE – Ai microfoni di Udinese Tv troviamo un’ex campione bianconero, Márcio Amoroso. Come sta trascorrendo questo periodo in casa nel periodo di emergenza Coronavirus. Questo quanto riferisce nel video: “Difficile da sopportare soprattutto perché non ho mai avuto questo in passato, a caso ho uno sportivo come mio figlio che gioca con l’Udinese. Cerco di farlo allenare in qualche modo per non perdere la condizione fisico e così ne approfitto mi alleno con lui.

É un momento difficile per tutti, speriamo che possa passare subito. Mi dispiace per tutti quelli che ci hanno perso i loro familiari, mi dispiace tantissimo però dobbiamo affrontare questo a testa alta e tutto andrà bene. Con Matteo qui a casa cerco e anche io di farmi un pò di allenamento per non rimanere fermo perché non va bene anche se siamo a casa, dobbiamo muoversi un pò perché l’allenamento fisico aumenta un pò le immunità.

La decisione del Presidente di mantenere ancora il commercio le loro aziende aperte perché il Brasile non può fermarsi. Però credo io che sia un po pericoloso in questo inizio soprattutto perché in Brasile ancora non ho avuto il picco più alto del virus. Quindi è importante credo io che rimanere almeno e nell’inizio per vedere la curva del virus quando arriverà almeno 22 settimane a casa per capire come la situazione. Comunque in Brasile ci sono già diversi casi, siamo a 210 milioni di abitanti. La mia preoccupazione più grande e che fra un mese speriamo che la situazione non sia catastrofica”.

Nella foto tratta dal profilo Instagram Amoroso con lo spot #distantimauniti

Articoli correlati