Max Lanza è il nuovo leader del Challenger Trophy in EuroNASCAR

31
max lanza
Max Lanza – credit: NASCAR Whelen Euro Series

Il pilota romano, a bordo della Camaro #88, conquista il successo a Brands Hatch, Benedetti è secondo nel Legend Trophy

BRANDS HATCH – Grazie al successo conquistato a Brands Hatch di fronte a oltre 40 mila spettatori, Max Lanza è il nuovo leader del Trofeo Challenger della NASCAR Whelen Euro Series. Il pilota romano, a bordo della Camaro #88 schierata dalla CAAL Racing, ha conquistato il successo in Gara 2 al termine di un weekend decisamente ricco di azione in pista. Poca fortuna per Roberto Benedetti, infortunatosi nel corso della gara domenicale.

Dopo aver stampato il miglior crono del Challenger Trophy nelle FP2 e aver confermato l’ottimo stato di forma con la seconda posizione di classe anche in qualifica, Max Lanza si è visto costretto ad una gara di rimonta al sabato, a causa di una foratura, che l’ha portato ad accontentarsi del quarto posto di classe. La pronta riscossa del pilota romano è arrivata alla domenica, con una gara tutta all’attacco e ricca di sorpassi che ha spinto la Camaro #88 verso un incredibile successo nello speciale Trofeo, ad un passo dalla Top10 assoluta.

“Che weekend! Vincere è sempre bello ma farlo davanti ad un pubblico così ha un sapore speciale. Siamo stati veloci tutto il weekend, ma qui e là ci è mancato un pizzico di fortuna” ha commentato il pilota romano, che ha ora un margine di appena 3 punti in rush finale di stagione che si preannuncia decisamente infuocato. “Domenica tutto è filato per il verso giusto ed è arrivata una meritata vittoria per me e tutto il team. Quest’anno gli avversari sono tanti e forti, non sarà facile ma arriviamo al break estivo in testa alla classifica, il primo obiettivo stagionale l’abbiamo raggiunto. Con tre round ancora da disputare, di cui due a punteggi doppi, letteralmente tutto può ancora accadere. Intanto ci godiamo questo successo!”.

Roberto Benedetti ha vissuto un fine settimana dalle alterne fortune, con ottime prestazioni in prova ma senza riuscire a concretizzare in gara a causa dei due manche decisamente movimentate. Arrivato in Inghilterra in testa al Legend Trophy, il forte pilota romano ha dovuto cedere lo scettro a causa di un crash in gara 2 che gli è costato la frattura del polso e la fine prematura del weekend.

Il circus della NASCAR Whelen Euro Series si prende una pausa e tornerà in pista a settembre, con il round di Most in Repubblica Ceca, ultimo appuntamento della regular season prima del via delle SemiFinali di Oschersblen in Germania, e delle Finali di Zolder in Belgio che regalarenno un incredibile spettacolo grazie al punteggio raddoppiato.