Mercato Bari: in settimana tutto da definire

Leonardo Bonucci, Riccardo Meggiorini, Vitor Barreto, Salvatore Masiello, Nicola Belmonete, Sergio Almiron. In una parola sola, compriprietà, da definire e realizzare ancora, ovviamente. Adesso però, non c’è più scampo. La settimana che inizia oggi è quella buona, o meglio, è l’ultima a disposizione per definire le delicate situazioni delle compartecipazioni in essere al momento attuale. Da loro, dalla loro risoluzione definitiva, dipende gran parte del mercato biancorosso e del destino prossimo del galletto più amato di Puglia.

A giorni dovrebbe essere definita la cessione della metà di Leonardo Bonucci in mano ancora alla società Matarrese. E qui non dovrebbero esserci grosse novità: il numero ventitrè azzurro a Torino, sponda Juventus. Questo, praticamente, dovrebbe sbloccare e definire un’altra situazione cruciale, che porta il nome, tutto argentino, di Sergio Almiron, metronomo del centrocampo di mister Ventura ora in viaggio di nozze con la sua cara sposa. La curiosità più “curiosa” è quella legata alla differenza, ovvero a quello che il sig. Marotta, diesse bianconero, vorrà proporre ed offrire al Bari per completare l’opera. Paolucci o denari, queste le possibilità. Vedremo…

La cessione del 50% di Bonucci alla Vecchia Signora di Torino, però, indispettirà certamente Preziosi, padron del Genoa propretaria dell’altra metà del cartellino del difensore di Viterbo. A questo punto, perciò, è lecito prospettare l’utilizzo delle buste per stabile e decifrare il futuro prossimo dell’attaccante Riccardo Meggorini, in comproprietà, come Bonucci, tra le due società in questione. Anche qui, straremo a vedere…

Barreto, Salvatore Masiello e Nicola Belmonete, invece, senza buste e bustarelle, dovrebbero rimanere a Bari per il piacere di piazza e tifosi. L’Udinese cederà la metà del brasiliano al Bari, che si vedrà rinnovata anche la compartecipazione di Totò Masiello, fluidificante trasformato in terzino da mister Ventura, che tanto e bene ha fatto nella stagione appena conclusa. Stesso discorso per il barese doc Nicola Belmonte, diviso ancora tra il capoluogo pugliese e il Siena del duo Conte-Perinetti. Lo stesso diesse toscano ci confidò, giorni fa, che il terzino Nicola rimarrà a Bari. Come non fidarsi del buon Giorgione…

Poche ore, pochissimi giorni è potremo finalmente aprire gl’occhi e vedere quello che, Angelozzi & company, saranno riusciti effetivamente a produrre per le sorti del galletto. Nel calcio, e soprattutto nel calciomercato, però, tutto può cambiare in meno che non si dica. Fortuna, comunque, che il 25 giugno s’afficina, e con lui la fine dell’agonia. Speriamo bene.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]