Mercato di gennaio, nuovo obiettivo: il Napoli

207

Un allenatore spregiudicato potrebbe schierarli così: Ruiz, Britos, Felipe trio difesivo, Bastos, Giovanni do Santos sugli esterni, Inler e Sissoko in mediana, Pozzi, Balotelli, Maxi Lopez in attacco. Peccato manchi il portiere, perché con tutti i nomi che in questi giorni vengono accostati al Napoli si potrebbe costruire una squadra neanche niente male. E la lista fatta non è esaustiva. Giochi di mercato, di interessi e di procuratori abili incantantori di aste finalizzate a far crescere cartellini e stipendi dei propri assistiti. Ognuno gioca il suo ruolo ma conoscendo le strategie societarie difficilmente a gennaio ci saranno rivoluzioni.

Mazzarri crede fermamente che la psicologia sia un fattore fondamentale in ogni squadra e che comprare solo per il gusto di farlo ha poco senso e può essere un arma a doppio taglio. Il mercato di gennaio dello scorso anno conferma che il tecnico livornese non è un grande sponsor degli innesti in corsa. Il Napoli qualcosa farà per completare il gruppo, magari in difesa. Per l’attacco si valuterà in base alle condizioni di Lucarelli ed al processo di crescita del giovane Dumitru, magari si cercherà di fermare qualche giovane per il futuro alla ricerca del “nuovo Messi”. Parola di presidente.

Comprare una squadra ex novo è surreale, ma resta comunque un segnale positivo. In un momento dove pochi possono comprare e tutti si affidano ad ogni clausola contrattuale per non sganciare liquidi, il Napoli rappresenta una delle poche certezze della nostra serie a dal punto di vista economico. Il procuratore di Sissoko, Nicola Pecini, afferma che “in Italia solo Napoli, Milan ed Inter possono supportare un’operazione per un giocatore importante come il maliano”. Testimonianza lampante di come oramai la società di De Laurentiis stia diventando una meta da raggiungere per molti, un progetto da rincorrere per serietà e solidità. Ecco perché tutti parlano di Napoli, ammicano, strizzano l’occhio ad una squadra dal presente felice e dal futuro sempre più ambizioso. Venghino signori venghino..

[Arturo Minervini – Fonte: www.tuttonapoli.net]

Articoli correlati