Mercato Inter in arrivo Matias Aguirregaray: piedi brasiliani, grinta uruguagia

Nella giornata odierna, FcInterNews ha sentito in esclusiva assoluta il celebre procuratore Antonio Caliendo che, ai nostri microfoni, ha confermato che l’affare che porterà Matias Aguirregaray all’Inter è praticamente chiuso. Già da tempo il nostro sito vi faceva il nome di questo ragazzo, ma molti tifosi non lo conosceranno bene. E allora, ve lo raccontiamo noi. Matias nasce il primo aprile del 1989 a Porto Alegre, la terra che ha dato i natali a campioni brasiliani del calibro di Ronaldinho. E allora, cosa ti aspetti, un nuovo funambolo tutto tecnica e numeri? Assolutamente no.

Aguirregaray è sì nativo del Brasile, ma la sua nazionalità è uruguaiana: già, naturalizzato, ma Matias ha saputo prendere spunto da entrambi i paesi per formare un mix esplosivo che fa di lui una delle migliori promesse del calcio mondiale. La sua vita è indissolubilmente legata a quella del padre Oscar: lui faceva il terzino destro, e il ragazzo, pronti via, si è andato a schierare proprio lì. Con che maglia? Quella del Penarol, club uruguaiano, nel quale il padre ha concluso un’ottima carriera che lo ha visto vincere due Copa America. Dove ha finito il padre, ha iniziato il figlio.

Nel Penarol, Aguirregaray diventa subito una garanzia: numero 13 sulle spalle (che suoni come un segno del destino?), pedala sulla destra in maniera impressionante. Piedi raffinatissimi, quasi brasiliani, grinta da uruguaiano vero, alla Montero, che guardacaso cura i suoi interessi. Le sue prestazioni importanti lo hanno portato alla Nazionale Under 20 dell’Uruguay, con la quale ha partecipato all’edizione 2009 del campionato sudamericano di categoria. Giocando in posizione di terzino superoffensivo, ha macinato chilometri e messo in mostra qualità eccellenti, così Montero stesso lo ha proposto alla Juventus. Si tentenna, però, dalle parti di Torino, così come accadde per Coutinho, ed allora arriva l’Inter. L’affare, ripetiamolo, non è ancora del tutto chiuso, ma secondo Caliendo è praticamente fatta. Molti club si erano interessati a Matias, precedentemente: Boca Juniors e Udinese su tutti, ma se c’è l’Inter ad osservarti è un’altra cosa.

Il ‘nuovo Maicon’ sembra quindi pronto a sbarcare in Italia. Il tipico terzino sudamericano, tutto polmoni e corsa, con piedi importanti e rabbia da ‘cane da presa’. Ovviamente, ci sarà da fare un accurato lavoro per svezzarlo al meglio, come si fece con Maicon stesso: l’Italia non è il Sudamerica, serve molto la fase difensiva e come l’attuale terzino nerazzurro, sin dai primi giorni bisognerà ‘allevarlo’ al meglio. Visto quanto fatto con Maicon, c’è da aspettarsi un nuovo capolavoro. O almeno, speriamo!

[Fabrizio Romano – Fonte: www.fcinternews.it]