Migliore allenatore Fantacalcio Fantamagic stagione 2021/2022: l’intervista

30

trofeo fantacalcio fantamagic 2021-22Il campionato di Serie A è in pausa per i Mondiali 2022. Dopo aver ascoltato la voce dell’allenatore della squadra Calcio Ballone, vincitrice della Super League Fantamagic approfittiamo del momento per conoscere il vincitore della classifica assoluta del Fantacalcio targato Fantamagic.it per l’edizione 2021/22. Prima vogliamo ricordare che lo stesso riprenderà con l’inizio dell’anno nuovo e della Serie A e che è sempre possibile iscriversi gratuitamente al campionato per giocare sia con la classifica unica a somma punti che quella a gironi con scontri diretti. Con pochi click è possibile ultimare la registrazione (https://www.fantamagic.it/fantacalcio/iscrizione.php). Con 2934 punti ha totalizzato il miglior punteggio nella stagione 2021/22. Parliamo di Mister Caledonian, allenatore della Winner Caco che conquista il suo primo successo in questo gioco.

Cosa puoi raccontarci di questa competizione? Quali gli avversari più agguerriti?

“Questo è il mio quindicesimo anno che gioco su Fantamagic, sono felicissimo di aver vinto la generale, perché ci sono riusciti tanti amici che ho conosciuto sul forum non ufficiale, come Volperossa, Titty, Airone e Animavera. Ho conquistato la promozione in Super League con 6 giornate di anticipo, questo mi ha permesso di cercare di fare un mercato più orientato a fare punti, che a non aver paura dell’avversario da, affrontare settimanalmente nel girone, perché da quando i cambi sono aumentati in modo esponenziale, cerco di farne non più 2-3 ogni partita. Ho superato il mio avversario nella, generale solo alla penultima giornata, il che ha reso la remuntada molto avvincente. Sono felice di giocare in Super League insieme a Nissena, Pippino, Quinker e Animavera, spero ci raggiungano presto TheWinner, Gothic, Loren, Monto, Ota, Quike, Tedesco, Titty e tanti altri della vecchia guardia”.

Quali sono stati i giocatori maggiormente decisivi per la tua rosa? Quali le sorprese e i flop?

“Sicuramente Vlahovic, Immobile, Osimhen e Lautaro, che poi sono gli stessi che ho preso quest’anno. La sorpresa direi Aramu, ma per la continuità direi Perisic. Tra i flop ce ne sono tanti, ma se ho vinto la generale devo averli schivati bene e se c’è una cosa che ho imparato è a non affezionarti troppo ai calciatori e a liberartene appena c’è un calo”.

Come vedi la lotta scudetto in Serie A?

“Be’, oggi il Napoli sembra imbattibile, ma penso che prima o poi rallentera’ e le milanesi torneranno ad essere più competitive”.

In questo avvio di stagioni quali giocatori ti hanno impressionato di più e quali potrebbero uscire alla distanza?

“Tifo Roma e spero che Abraham torni almeno quello dell’anno scorso. Dybala mi ha impressionato, spero riesca a partecipare al mondiale e a tornare più forte e motivato di prima. Arnautovic lo puntavo ma non me lo aspettavo così, mentre il migliore in assoluto è Kvaratskhelia, imprescindibile”.

Mondiali alle porte come questa sosta impatterà sulle squadre di Serie A? 6. Qualche previsione per i Mondiali? Quali le tue squadre da podio e che giocatori potrebbero segnare di più?

“Il mondiale è un grande punto interrogativo, non sai se sperare che i giocatori vengano eliminati per tornare ad allenarsi prima, o che arrivino in fondo per essere ancora più motivati. Credo la prima, se penso sempre alla mia Roma, quando Gervinho e Doumbia vinsero la coppa d’Africa, tornarono in uno stato pietoso o a quando comprammo Nzonzi, campione del mondo con la Francia… Dipende da calciatore a calciatore, ma da tifoso spero che i miei tornino il prima possibile. Al mondiale tiferò Argentina e Olanda, ma temo vincerà una tra Brasile, Francia e Germania”.