Milan: Arcobaleno

142

Se la tempesta non è passata, poco ci manca. A dircelo è l’arcobaleno che sabato sera Andrea Pirlo ha disegnato nel cielo di Parma, al 26’ del primo tempo di una partita dominata per lunghi tratti, ma purtroppo rimasta aperta fino alla fine, per via di clamorose palle gol mancate.

I Ducali, ad onor del vero, già orfani di Giovinco, hanno scoperto quanto utile e divertente sia pressare e ripartire in velocità solo al della ripresa, in occasione dell’ingresso di un Pato convalescente ed evanescente al 27’ del secondo tempo.

Per il resto, la trasferta emiliana lascia il Milan un po’ acciaccato, con il doppio infortunio di Abbiati (sospetta lesione dell’adduttore della gamba destra) e Antonini (frattura del setto nasale), ma provvidenzialmente arriva ora la sosta di una settimana per gli impegni della nazionale, utile per ricompattare i ranghi in vista dell’importante gara di sabato 16 ottobre contro il Chievo (un solo in punto in meno di noi) e di martedì 19 in casa del nuovamente galattico Real di Mourinho (vittorioso per 6-1 nell’ultima gara di Liga e ora solo in testa). Intanto i tifosi tornano a rallegrarsi per la classifica di campionato, dopo l’aggancio all’Inter in seconda posizione. Ma la speranza è che questo arcobaleno preannunci un lungo periodo di sereno e non una semplice schiarita estemporanea.

[Sebastiano Molinelli – Fonte: www.ilveromilanista.it]

Articoli correlati