Milan-Austria Vienna: le dichiarazioni di Montella alla vigilia della gara

329

Alla vigilia dell’importante match con l’Austria Vienna il tecnico ha annunciato l’arrivo di importanti cambiamenti

MILANO – Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Austria Vienna che potrebbe significare la qualificazione alla fase successiva dell’Europa League con una giornata di anticipo Vincenzo Montella, allenatore dei rossoneri, ha sottolineato l’importanza della gara. Soprattutto sotto il profilo psicologico. Vincere e passare il turno sarebbe un piccolo traguardo per il Milan, che potrebbe poi così concentrarsi interamente sul campionato. Ha dichiarato che l’Europa League é una grande opportunità, da non sottovalutare, ma in questo momento é anche e soprattutto una occasione per mostrare  una crescita tecnica e mentale.

Il tecnico si é addossato la responsabilità del fatto che il Milan di quest’anno segna poco. Scarsa é infatti la capacità realizzativa di Kalinic, Silva e Cutrone, fermi ad appena cinque gol in campionato dopo 13 giornate. Di questo ha dato la colpa a una idea di gioco che fino a oggi non ha consentito agli attaccanti di andare in gol. Ha ammesso che il reparto offensivo deve essere servito meglio, con maggiore velocità e che su questo si dovrà lavorare molto.

Quale formazione contro l’Austria Vienna?

Passando a parlare della gara di Coppa, Montella ha anticipato che non giocherà Suso. “Non vogliamo rischiare, lo preserveremo per il campionato”. Possibile una rivoluzione tattica con la schierameno del modulo 3-5-2. A chi lo critica  perché cambia troppo spesso formazione il tecnico ha risposto di non potere fare altrimenti. “È sia un pregio che un difetto”.