Milan – Juventus 2-0: decidono Tomori e Brahim Diaz

2290

Milan Juventus cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Milan – Juventus di Sabato 8 ottobre 2022 in diretta: primo tempo equilibrato, allo scadere i rossoneri trovano il gol con Tomori e salgono in cattedra. Raddoppia Diaz. Due pali per Leao

Cronaca della partita con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: MILAN - JUVENTUS 2-0

La redazione di calciomagazine.net ingrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon sabato sera a tutti!

SECONDO TEMPO

49' triplice fischio finale! Il big match é del Milan grazie alle reti di Tomori e Brahim Diaz

48' ammoniti Kean, Tonali e Paredes per una mini rissa

47' OCCASIONE MILAN!! discesa di Origi che prova a calciare sotto la traversa ma trova l'opposizione di Szczesny. Si lamenta Rebic che era smarcato dall'altra parte

45' Kean prova la conclusione di sinistro! C'é la deviazione in corner. Sugli sviluppi del calcio d'angolo tiro murato di Bremer, poi la palla arriva a Tatarusanu

44' saranno quattro i minuti di recupero

42' giocata troppo profonda per Soulé

39' OCCASIONE JUVE!! la conclusione sottoporta di Kean deviata in cornerda Kalulu! Sugli sviluppi del calcio d'angolo ancora corner: questa volta Rebic allontana la palla

38' doppio cambio per Pioli: dentro Vrancx al posto di Bennacer e dentro Origi al posto di Leao

36' scontro Tonali-Mc Kennie. Si rialzano i due giocatori

34' altro cambio per Allegri: dentro Soulé per Rabiot

33' nella Juventus dentro Kean al posto di Vlahovic

31' conclusione di Rafael Leao di destro dal limite, Bremer devia in angolo

29' palla troppo lunga di Theo Hernandez per De Keteleare

27' sul cross di Tonali arriva la deviazione di Danilo che regala il settimo (contro zero) calcio d'angolo al Milan

26' rimessa laterale di Kalulu, Bremer si rifugia in angolo

25' OCCASIONE JUVE!! palla di Danilo sul secondo palo, colpo di testa di Milik che non roesce ad angolarla e a dargli forza! Presa facile per Tatarusanu

22' conclusione di Theo Hernandez che spedisce la palla alta sopra la traversa!

21' fallo di Kalulu su Alex Sandro

19' doppio cambio nel Milan: dentro Rebic per Giroud e De Keteleare per Brahim Diaz

18' Krunic prova la conclusione ma impatta male la palla e non inquadra lo specchio della porta

16' sponda di Krunic, Giroud non arriva sulla palla per pochissimo

14' cambio nel Milan: dentro Krunic al posto di Pobega

11' doppio cambio nella Juve: dentro Miretti e paredes, fuori Locatelli e Kostic

9' Diaz ammonito per essersi tolto la maglia esultando per il gol

8' RADDOPPIO MILAN!!! cavalcata di 30 metri di Brahim Diaz che supera Bonucci nell'uno contro uno, resiste a Miik e con estrema freddezza spiazza Szczesny

7' OCCASIONE MILAN!! Leao si accende in un lampo ma la sua conclusione termina con palla alta sopra la traversa!

5' Leao mette la palla in mezzo, Tonali riesce soltanto a sfiorarla

4' Locatelli prova una palla morbida al centro dell'area ma non trova nessun compagno pronto a colpirla

3' tiro del nuovo entrato McKennie, palla sul fono! Tho Hernandez non ha toccato la palla e quindi si riparte con una rimessa dal fondo

2' tiro-cross di Danilo per Milik! palla sul fondo

1' si riparte!

nella Juventus ci sarà McKennie al posto di Cuadrado

PRIMO TEMPO

48' a San Siro finisce il primo tempo. Milan in vantaggio grazie al gol di Tomori

45' VANTAGGIO MILAN!!! Sugli sviluppi di un corner, la conclusione di Giroud viene respinto da Bonucci. La palla arriva a Tomori che di controbalzo trova la freddezza per trafiggere Szczesny!!!

43'saranno due i minuti di recupero

42' Milik serve Kostic, che sbaglia il passaggio per Cuadrado

40' Bennacer, che era rimasto a terra, si rialza e il gioco può riprendere

38' i rossoneri protestano per un presunto fallo di Milik su Bennacer. L'arbitro lascia correre

37' tocco brillante di Milik, chiusura di Bennacer

35' Leao dalla distanza prova la conclusione ma centra in pieno Bonucii! La palla arriva a Bennacer che prova il tiro da fuori ma la spedisce alta sopra la traversa!

33' OCCASIONE MILAN!! Ancora una volta Leao, da 20 metri, colpisce il PALO! Secondo legno della partita per il portoghese!

32' Theo Herandez chiude Locatelli in area, Kalulu allontana la palla

31' Gabbia, in copertura, anticipa Milik

30' ancora palla in amgolo per il Milan. Sugli sviluppi del corner Pobega prova una conclusione in precario equilibrio e manda la palla alta sopra la traversa!

29' conclusione di Leao, Danilo devia in angolo! sugli sviluppi del calcio d'angolo Cuadrado mette la palla in fallo laterale

28' traversone di Kostic, Tonali con clama controlla la palla e la passa a Tatarusanu

27' ottima copertura di Tomori su Vlahovic

26' cross di Tonali per Giroud, Bremer allontana la palla

24' ammonito Cuadrado per aver fermato fallosamente Diaz

23' Theo Hernandez cerca un difficilissimo triangolo con Giroud che non riesce

23' fallo di Milik

22' Leao mette la palla in mezzo ma il passaggio é impreciso e non trova ne Tomori né Giroud

21' tiro di Kostic murato dall'intervento di Tonali

20' sugli sviluppi del corner il colpo di tacco di Leao colpisce il PALO!!!!

19' calcio d'angolo per il Milan provocato da Cuadrado

17' Rafael Leao cambia gioco per Brahim Diaz, che pero controlla male la palla e permette a Szczesny di raccoglierla

15' Theo Hernandez scende sulla fascia, Bonucci libera l'area

14' Bremer non riesce a evitare il fallo laterale. Rimessa rossonera

14' Leao chiuso dall'intervento di Locatelli

13' fallo di Pobega su Bonucci. Punizione per la Juventus

13' Danilo prova la conclusione dalla distanza, non di clamorosa pericolosità! Palla sul fondo!

12' ottima copertura di Tomori su Milik

12' conclusione centrale di Milik, non troppo violenta! Nessun problema per Tatarusanu

11' Bennacer mette la palla al centro, Bremer la allontana

9' apertura di Theo Hernandez per Brahim Diaz che non riesce a evitare il fallo laterale

8'OCCASIONE JUVE!! Cuadrado prova la conclusione ma non inquadra lo specchio della porta! Si riparte con una rimessa dal fondo per il Milan

6' traversone di Cuadrado, Theo Hernandez libera l'area

3' Cuadrado serve al centro Vlahoci, che da pttima posizione manda la palla sul fondo!

2' ipartenza di Brahim Diaz, conclusione di Theo Hernandez murata da Bremer

1' apertura di Vlahovic per Rabiot, anticipato da Tonali

1' Partiti! E' cominicato il big match!

suadre in campo

Dirige Orsato di Schio.

In settimana, in Champions League, la squadra di Pioli é franata a Londra contro il Chelsea mentre qualla di Allegri ha tovato i primi tre punti nel girone contro il Benfica

Un cordiale buon sabato pomeriggio a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.net ogni emozione di Milan - Juventus, big match della nona gironata del campionato di Serie A. Un classico del calcio italiano tra due squadre che arrivano all'appuntamento da una vittora: rispettivamente, i rossoneri a Empoli e i bianconeri in casa contro il Bologna

MILAN (4-2-3-1): Tătărușanu; Kalulu, Gabbia, Tomori, Hernández; Bennacer (dal 38' st Vrancx), Tonali; Pobega (dal 14' st Krunic), Díaz (dal 19' st De Keteleare), Leão (dal 38' st Origi); Giroud (dal 19' st Rebic). A disposizione: Jungdal, Mirante; Ballo-Touré, Dest, Thiaw; Adli, Bakayoko Allenatore: Pioli.

JUVENTUS (4-4-2): Szczęsny; Danilo, Bonucci, Bremer, Alex Sandro; Cuadrado (al 1' st Mc Kennie), Locatelli (dall'11' st Paredes), Rabiot (dal 34' st Soulé), Kostić (dall'11' st Miretti); Vlahović (dal 33' st Kean), Milik. A disposizione: Perin, Pinsoglio; Gatti, Rugani; Fagioli. Allenatore: Allegri.

Reti: al 45' Tomori, all'8' st Diaz

Ammonizioni: Cuadrado, Diaz, Kean, Tonali, Paredes

Recupero: 2' nel primo tempo e 4' nella ripresa

 

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

“All’interno di una stagione ci sono due o tre partite che pesano di più, e quella contro la Juventus ha un peso specifico importante, per tante ragioni. Le motivazioni ci sono tutte e ci sarebbero state contro qualsiasi altro avversario, siamo tutti responsabili della prestazione di Londra e c’è in noi la determinazione di dimostrare che siamo una squadra diversa rispetto a quella di mercoledì. Abbiamo subito qualche gol di troppo, si può fare meglio, soprattutto l’altra sera il Chelsea è stato bravo a sfruttare i nostri errori. Su situazioni semplici una squadra del nostro livello deve essere più attenta. Siamo un po’ più offensivi dell’anno scorso ma non credo che dipenda da quello, perché spesso siamo in superiorità numerica e certe situazioni possiamo interpretarle meglio. La partita di Londra l’abbiamo archiviata subito e ci ripenseremo da domenica in poi, i giocatori sono vogliosi di reagire, non significa matematicamente che vinceremo la partita perché esistono anche gli avversari, ma noi non mancheremo di volontà, motivazione e determinazione. Il percorso di De Keteleare è quello corretto, sono soddisfatto di quello che sta facendo, mi ricordo il Rafa di tre anni fa, il Tonali del primo anno, molti erano pronti a criticarli e a mettere in dubbio le loro qualità. Charles ha talento e deve avere il tempo per adattarsi e conoscere le situazioni, la strada è quella giusta. Per me non è un mistero. Theo Hernandez ha fatto tutto l’allenamento con la squadra, stava bene e se conferma i miglioramenti sarà a disposizione. Krunić non l’ho utilizzato come esterno di destra, ha fatto un ruolo da mezzala di inserimento molto simile a quello che ricoprirà McKennie contro di noi. Le soluzioni ci sono e le troveremo, per avere una manovra offensiva più varia possibile e non dare punti di riferimento alla Juventus. Di solito loro approcciano le gare con un baricentro alto e poi si abbassano, non so se credere ad Allegri fino in fondo, domani varrà tanto non sbagliare cose semplici. La formazione la sceglierò domani mattina, Giroud sta bene mentalmente e fisicamente”.

Le dichiarazioni di Allegri alla vigilia

È Milan-Juvenuts, giochiamo contro i campioni d’Italia e domani sarà una partita più difficile del solito perché loro arrivano da una brutta sconfitta a Londra e domani vorranno rifarsi. Sarà una bella partita, una serata di sport meravigliosa in uno stadio pieno. Ci sono tutte le condizioni per poter fare bene. Siamo pronti a giocare questa partita. Il Milan in questo momento è davanti a noi in classifica, sono una squadra forte, molto pericolosa in campo aperto, con giocatori di grande tecnica e velocità, un giocatore come Leao che può spostare gli equilibri di una partita e in più giocano davanti ai loro tifosi. Si esaltano in campo aperto, dovremo essere bravi a non concedere ripartenze e affrontare la sfida con attenzione. Ci vorranno lucidità e personalità, sarà un buon test. Bonucci dovrebbe rientrare tra i titolari, ma valuterò dopo l’allenamento. Milik sta meglio, dovrebbe essere a disposizione per poter giocare, valuterò anche lui tra oggi e domani mattina. In questo momento dobbiamo solo pensare a ottenere i risultati che vogliamo, ci aspettano dieci partite da qui al 13 novembre e dovremo pensare a una alla volta. Intanto cominciamo con una grande prestazione a San Siro, sono sicuro che la squadra giocherà una grande partita”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Daniele Orsato della sezione di Schio, coadiuvato dagli assistenti Carbone e Giallatini; Fabbri quarto uomo. Al VAR ci sarà Chiffi, assistito da Marini.

Presentazione del match

Una delle classiche del calcio italiano, che pone di fronte due squadre reduci da una vittoria nel turno precedente. La squadra di Pioli, che in settimana é affondata sul campo del Chelsea in Champions League, in campionato viene dalla vittoria al fotofinish sul campo dell’Empoli; attualmente é terza, a pari merito con la Lazio e a tre lunghezze dalla coppia di testa formata da Napoli e Atalanta, con 17 punti, con un cammino di cinque partite vinte, due pareggiate e una persa, sedici reti realizzate e nove incassate.Nelle ultime cinque sfide i rossoneri  hanno vinto tre volte e perso due siglando nove reti e incassandone otto. Quella di Allegri, che ha trovato i primi punti in Europa rifilando un 3-1 agli israeliani del Maccabi Haifa, domenica scorsa ha battuto con il risultato di 3-0 il Bologna ed é settima a quota 13 punti, frutto di tre vittorie, quattro pareggi e una sconfitta, dodici gol fatti e cinque subiti. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di due vinte, due pareggiata e una persa con nove gol fatti e sei subiti.  Sono, complessivamente, 300 i precedenti tra le due compagini con il bilancio di 99 successi del Milan, 87 pareggi e 299 affermazioni della Juventus. L’ultimo confronto tra le due compagini risale allo scorso 23 gennaio quando a San Siro finì a reti inviolate. L’ultima vittoria del Milan a San Siro risale al  7 luglio 2020; quella della Juventus al 6 gennaio 2021 si impose per 1-3 .

QUI MILAN – Lunga lista di infortunati per Pioli:  Ibrahimovic, Florenzi, Saelemaekers, Calabria, Kjaer,  Maignan e Theo Hernandez. Il tecnico rossonero dovrebbe affidarsi al consolidato modulo 4-2-3-1 con Tatarusanu in porta e con la difesa a quattro composta al centro da Tomori e Kalulu e sulle fasce da Dest e Ballo-Touré. In mediana spazio a Tonali e a Bennacer. Sulla trequarti Krunic, De Keteleare e Leao, di supporto all’unica punta Giroud.

QUI JUVENTUS – Allegri dovrà fare a meno di Kaio Jorge, Chiesa, Pogba, De Sciglio oltreché dello squalificato De Maria.  Probabile modulo 4-4-2 con Szczesny tra i pali e con una retroguardia composta dalla coppia centrale Bonucci-Bremer e da Cuadrado e Danilo sulle fasce. In mezzo al campo ci saranno Paredes e Locatelli mentre sulle fasce toccherà a Rabiot e Kostic completare la linea di centrocampo. Davanti la coppia Vlahovic-Milik.

Le probabili formazioni di Milan – Juventus

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dest, Kalulu, Tomori, Ballo-Touré; Tonali, Bennacer; Krunic, De Keteleare, Leao; Giroud. Allenatore: Pioli.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Bremer, Danilo; Rabiot, Paredes, Locatelli, Kostic; Vlahovic, Milik. Allenatore: Allegri.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. la sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale.