Napoli-Aik 4-0: tris di Vargas, buona partenza degli azzurri

Un lampo nella notte. Anzi tre. Eduardo Vargas si scrolla di dosso mesi da incompreso e regala – e si regala – al Napoli una notte di sorriri nell’esordio in Europa League. Tre reti per il cileno, capace di duettare in maniera perfetta con il compagno di reparto Lorenzo Insigne e di stendere – con il minimo sforzo – un Aik battagliero. Ampio spazio al turn-over nelle formazioni inziali per Mazzarri, che da fiducia agli elementi che hanno trovato poco spazio in questo avvio. Gli ospiti si schierano con un 4-4-2 proponendo in attacco l’ex Udinese Goitom.

Pronti via ed il Napoli trova subito il vantaggio al 6’ con Edu Vargas bravo ad infilarsi nella difesa ospite ed a battere in diagonale il portiere. Con la gara subito in discesa il Napoli si rilassa e concede più di quando dovrebbe al modesto avversario. In avanti c’è Insigne che prova ad ispirare i suoi con un destro a giro che al 30’ accarezza l’incrocio e  fa sobbalzare tutto il San Paolo. Quello del Magnifico è solo un lampo in un Napoli in uno stato di anestesia inspiegabile. Nella seconda fase del primo tempo l’Aik fa venire più di un brivido a Rosati. Il primo tempo su chiude così, con gli azzurri in vantaggio ma poco brillanti sul piano del gioco. Ecco perché Frustalupi – che sostituisce in panchina lo squalificato Mazzarri – nell’intervallo richiama uno spento El Kaddouri per dar spazio ad Hamsik. Nemmeno il tempo di ricominciare che il Napoli raddoppia: impiega 36 secondi Edu Vargas a segnare la sua doppietta su grande assist di Insigne. E’ la notte che aspettava da mesi per il cileno.

Al 54’ lascia il campo Donadel per Dzemaili. Buona la sua prova, concedendogli tutte le attenuanti del caso dopo un lungo stop. Il Napoli gestisce e trova al 67’ la terza rete. Il protagonista? Ancora Edu Vargas che firma la sua tripletta con uno scatto in profondità ed un bel diagonale di destro. Brutto episodio al 73’: Johansson spinge Hamsik che si rialza e rifila un calcio all’avversario. Giallo per lo svedese, rosso diretto – e meritato – per lo slovacco che paga un attimo di follia. Al minuto 79 giusto tributo per Vargas, richiamato in panchina per concedergli l’applauso tanto agognato del San Paolo. Completa la fesra Dzemaili con  un destro che trova la rete anche grazie ad una leggera deviazione. Il poker europeo è servito. Chi ben comincia…

[Redazione Tutto Napoli – Fonte: www.tuttonapoli.net]