Napoli: giorni decisivi tra campionato e mercato

Chiaro è che se l’appetito vien mangiando a questo Napoli dopo una stagione del genere, ancora tutta da vivere, la fame sia salita a livelli vortiginosi e si divida tra l’attesa e la preparazione per chiudere al meglio il campionato e l’organizzare la prossima annata.

Per il presente ci si appresta a vivere un tranquillo week-end di paura, con la possibilità di avvicinare ancora di più la vetta della classifica dopo che nel derby meneghino Inter e Milan a prescindere da come vada a finire faranno il gioco del Napoli chiamato però a battere al San Paolo una Lazio si rimaneggiata, ma proprio per questo si può ipotizzare una strategia ancora più attendista da parte dell’ex Reja. La squadra di Mazzarri soffre molto le squadre che si chiudono ma questa volta potrà contare su Lavezzi, uomo chiave per scardinare le difese più arroccatte.

La sosta ci aveva lasciato un Napoli in salute ed una Lazio scossa ancora per le critiche post-derby ,che nemmeno la vittoria risicata al Cesena aveva zittito del tutto. Gli azzurri dovranno valutare le condizioni dei vari nazionali, mentre Reja dovrà fare i conti con un centrocampo da inventare viste le assenze di Matuzalem e Ledesma. Un occhio al presente immediato ed uno al futuro si diceva. Si perché in queste oreil d.s. Bigon è attivissimo sul fronte mercato per anticipare le mosse della prossima stagione e riuscire magari a strappare il colpaccio. Si lavora per chiudere l’affare Matavz, ma si pensa in particolare ad un centrocampista.

Sfumato Lucas Leiva, che ha rinnovato il suo contratto con il Liverpool, si lavoro per portare quel centrocampista di qualità e quantità nello scacchiere di Mazzari. Fantasiosa l’ipotesi Fernandinho dello Shaktar, lascia qualche perplessità anche l’ipotesi Mahamadou Diarra, in prestito al Monaco ma di proprietà del Real Madrid. Il maliano da troppe stagioni non ha saputo ripetere l’exploit degli anni del Lione, va per i 30 (classe 1981) ed ha un ingaggio elevato.

Caratteristiche che lo portano fuori dal target della società partenopea. Certo è che Bigon sta battendo la pista francese, campionato ricco di giocatori di sostanza e qualità a prezzi ragionevoli e pronti ad esplodere. Tuttavia una considerazione sul futuro centrocampista può essere fatta. Per completare la rosa in prospettiva è arriavato a gennaio Ruiz dalla Spagna, arriverà Fernandez dall’Argentina e verosimilmente Matavz dall’Olanda. Siamo sicuri che anche per la mediana si vada a cercare un giocatore che non conosce il nostro campionato? O si cercherà di prendere qualcuno già rodato nella massima serie? Magari i nomi buoni sono ancora quelli di Inler, Montolivo e Nocerino che hanno e un margine di rischio minore. Si vedrà.

[Arturo Minervini – Fonte: www.tuttonapoli.net]