Napoli, il punto: finale beffa con il Bologna

logo-napoliBeffa finale ma è anche colpa nostra per un primo tempo sprecato e per un finale dove l’attenzione non può calare anche perché sei con l’uomo in più. Quando Bianchi rifarà una doppietta?  Non è il miglior Napoli, non è il Napoli che abbiamo visto a Verona, non solo nelle giocate ma anche nell’atteggiamento. Il primo tempo è bruttino e quando il Bologna segna con Bianchi sembra essere proprio una giornata no. Anche perché il secondo non inizia benissimo. Poi arriva la giocata quella che ci rimette in pista. Il rigore è netto e Dzemaili era stato bravo a inserirsi. Il Napoli dopo la trasformazione di Higuain sale in cattedra con Mertens e Hamsik. I due innescano belle giocate e da una giocata dello slovacco ancora Callejon trova il vantaggio. La beffa però è dietro l’angolo e al 90′ segna ancora Bianchi in 10 uomini.

Questo pareggio ci taglia le gambe e ci allontana dalle posizioni che contano. Il passaggio su Damato è d’obbligo. Permette di fare falli al Bologna in ogni parte del campo, permette a Diamanti fare quello che vuole tra falli, simulazioni e proteste, fortunatamente da il calcio di rigore ma non espelle Kone già ammonito, non espelle Perez anche lui ammonito che fa un bruttissimo fallo, non riammonisce Bianchi che dopo il fischio continua a giocare da già ammonito. Insomma una lunga lista di errori di un arbitro sempre ostile agli azzurri. Ora la rincorsa deve ricominciare senza pensare al passo falso, ma la rosa va assolutamente completata anche perché abbiamo visto che qualcuno è veramente sulle gambe.

[Francesco Molaro – Fonte: www.tuttonapoli.net]