Napoli-Palermo: la chiave tattica

logo-napoliÉ stata la chiave del gioco del Napoli d’inizio stagione, dopo la lunga preparazione estiva. I problemi fisici del macedone hanno costretto a cambiare le strategie tattiche per alcune settimane, ma ora Mazzarri può contarci nuovamente. L’asse Hamsik-Pandev potrebbe tornare ad essere la chiave del gioco azzurro a partire già dalla gara interna contro i rosanero. Come ha già fatto ai tempi del Genoa, Gasperini è pronto a smentire il suo credo calcistico, che lo annovera tra i tecnici dal calcio offensivo, pur di bloccare il Napoli, e soprattutto Mazzarri.

Tra i due è nata una grande rivalità ai tempi dei derby genovesi, ed oggi c’è anche una motivazione in più per l’allenatore rosanero. Gasperini è stato ad un passo dalla panchina azzurra, proprio per sostituire Mazzarri, e soltanto il gran lavoro da mediatore di Bigon fece saltare l’avvicendamento. Una motivazione in più per il mister del Palermo che potrebbe preparare un bunker difensivo pur di portare a casa un punto dal San Paolo, proprio come fece qualche anno fa. Il Napoli dovrà attendersi un avversario bloccato in difesa e pronto a ripartire.

Lo schieramento di Miccoli nel ruolo di prima punta non è da sottovalutare. Britos, schierato da centrale, potrebbe soffrire la rapidità e il passo breve del fantasista pugliese. L’ex leccese si muoverà su tutto il fronte offensivo, tagliando sulle ali per favorire gli inserimenti da dietro di Brienza e Dybala con l’ex Dossena pronto all’appoggio dell’azione. Si annuncia una bella sfida tra l’ex azzurro e Maggio mentre Zuniga è favorito nel duello con Morganella, che dovrebbe conservare la posizione difensiva concedendo poche ripartenze al colombiano. Hamsik tornerà al suo ruolo di playmaker aggiunto, avvicinandosi ad Inler per la consegna del pallone prima di cercare il gioco in verticale con Pandev. Contro un avversario caricato dalle motivazioni del tecnico e degli ex Aronica e Dossena, gli azzurri dovranno avere molta pazienza, cercando la verticalizzazione giusta tra Hamsik e Pandev per innescare il bomber Cavani. L’uruguaiano resta l’ex più temuto dell’incontro e il ritorno del vero Pandev sembra averlo caricato ancor di più.

PROBABILI FORMAZIONI:

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Britos, Gamberini; Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. A disposizione: Rosati, Colombo, Fernandez, Uvini, Mesto, Armero, Donadel, Dzemaili, El Kaddouri, Vargas, Insigne. All. Mazzarri.

PALERMO (3-4-1-2): Benussi; Munoz, Von Bergen, Aronica; Morganella, Kurtic, Barreto, Dossena; Brienza, Dybala; Miccoli. A disposizione: Ujkani, Brichetto, Milanovic, Cetto, Donati, Viola, Garcia, Anselmo, Sanseverino, Malele, Budan. All.: Gasperini.

[Marcello Pelillo – Fonte: www.tuttonapoli.net]