Napoli – Real Madrid 2-3: azzurri condannati da un’autorete

4601

Napoli Real Madrid cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Napoli – Real Madrid di Martedì 3 ottobre 2023 in diretta: avanti con Ostigard vanno sotto per la doppietta di Bellingham ma rientrano in partita con Zielinski prima della doccia fredda

NAPOLI – Martedì 3 ottobre 2023, allo Stadio “Diego Armando Maradona” di Napoli, con calcio di inizio alle ore 21, andrà in scena Napoli – Real Madrid, gara valida per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League 2023-2024. L’ultimo confronto risale al 7 marzo del 2017 quando nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League i Blancos si imposero col risultato di 1-3 e, in virtù anche del 3-1 dell’andata, passarono il turno.

Indice

Cronaca con tabellino della partita

RISULTATO FINALE: NAPOLI-REAL MADRID 2-3

SECONDO TEMPO

50' La partita finisce con la vittoria, seppur di misura, del Real Madrid! Sono stati 90 minuti al fulmicotone. Grazie per averci seguito, alla prossima!

45' Ci saranno cinque minuti di recupero. 

44' Ammonito Kepa. 

43' Entrano Simeone, Mario Rui e Cajuste; escono Anguissa, Olivera e Lobotka. 

40' Ultimi cinque minuti, recupero escluso, prima del triplice fischio finale.

39' Entra Ceballos, esce Vinicius. 

33' Noooooooooooo! Valverde lascia partire una botta da fuori area che urta la schiena di Meret, finendo dentro la porta. È autogoal del portiere partenopeo. Real Madrid 3 - Napoli 2!

30' Entra Raspadori, esce Zielinski. Entra Joselu, esce Rodrygo. 

26' Ammonito Bellingham per proteste. 

25' Entra Elmas, esce Politano.

19' Entra Mendy, esce Camavinga. Entra Modric, esce Kroos. 

13' Zielinski vuole la doppietta dal limite, ma il suo tiro è centrale e viene bloccato da Kepa. 

12' Kvaratskhelia potrebbe siglare il 3-2, ma la sfera tocca solo l'esterno della rete.

10' Rigore per il Napoli dopo un tocco di mano di Nacho! Dal dischetto va Zielinski con il destro ed è rete! 2-2!

7' Gli spagnoli stanno gestendo il vantaggio con il possesso palla. Il Napoli cerca di reagire.

5' Primi cinque minuti ancora senza azioni di rilievo.

1' Si ricomincia. Non ci sono stati cambi.

PRIMO TEMPO

46' Il primo tempo si chiude qui, a più tardi per la cronaca della ripresa.

45' Ci sarà un minuto di recupero. 

44' Ammonito Natan. 

40' Ultimi cinque minuti, recupero escluso, prima che l'arbitro mandi tutti negli spogliatoi per l'intervallo.

34' I blancos ribaltano il punteggio e salgono sul 2-1! Gran destro di Bellingham su cui Meret non può nulla.

29' Ammonito Camavinga.

27' Goal del Real Madrid! Bellingham passa a Vinicius che, con un bel piatto sul secondo palo, sigla il pareggio! 

26' Tentativo di Zielinski da fuori area, palla che termina alla sinistra di Kepa. 

25' Il San Paolo è diventato una bolgia, azzurri avanti meritatamente! 

19' Segna il Napoli con Ostigard, bravo a incocciare su un tap in dopo che Natan aveva colpito la traversa! 1-0!

15' Eccoci al quarto d'ora, sempre fermi sul pareggio a occhiali.

10' Si fa sotto Bellingham con un tiro al volo che viene deviato in angolo. Nulla di fatto dai successivi sviluppi. 

6' Prima azione pericolosa per gli ospiti: assist di Bellingham per Rodrygo che calcia in porta, ma Meret c'è.

5' Primi cinque minuti a reti inviolate.

1' Si parte!

Buonasera a voi da uno stadio Maradona sold out: è tutto pronto per il big match di Champions League tra Napoli e Real Madrid. Martedì 3 otttobre dalle 20 le formazioni ufficiali, dalle 21 la cronaca con commento in diretta della partita. 

TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Natan, Olivera (dal 43' st Mario Rui); Anguissa (dal 43' st Simeone), Lobotka (dal 43' st Cajuste), Zielinski (dal 30' st Raspadori); Politano (dal 25' st Elmas), Osimhen, Kvaratskhelia. A disp.: Contini, Idasiak, D'Avino, Mario Rui, Zanoli, Cajuste, Elmas, Gaetano, Simeone, Lindstrom, Raspadori, Zerbin. All. Garcia

REAL MADRID (4-3-1-2): Kepa; Carvajal, Rudiger, Nacho, Camavinga (dal 19' st Mendy); Valverde, Tchouameni, Kroos (dal 19' st Modric); Bellingham; Rodrygo (dal 30' st Joselu), Vinicius (dal 39' st Ceballos). A disp.: Lunin, Canizares, Modric, Joselu, Lucas Vazquez, Ceballos, Garcia, Diaz, Mendy, Carrillo. All. Ancelotti

Reti: 19' pt Ostigard, 27' pt Bellingham, 34' pt Bellingham, 10' st Zielinski (rig.), 33' st Meret (aut.) 

Ammoniti: Camavinga, Natan, Bellingham, Kepa 

Recupero: 1' pt, 5' st 

Napoli e Real Madrid in Champions League

Nella prima giornata il Napoli ha battuto i portoghesi del Braga per 1-2. L’autorete di Niakatè ha deciso la sfida a due minuti dalla fine dopo che Bruma aveva agguantato il pari rispondendo al vantaggio di Di Lorenzo siglato sul finire del primo tempo. Il Real Madrid, invece, ha battuto di misura l’Union Berlino con rete decisiva di Bellingham in pieno recupero.

Napoli e Real Madrid nei rispettivi campionati

I partenopei dopo un inizio di stagione un po’ sottotono, vengono da due successi consecutivi: 4-1 contro l’Udinese e 0-4 contro il Lecce. Gli uomini di Garcia sono risaliti al terzo posto, che occupano a pari merito con la Juventus e a due lunghezza dalle coppia di testa formata dalle milanesi, con 18 punti, frutto di quattro vittorie, due pareggi e una sconfitta, sedici gol fatti e sei subiti. I Blancos, invece, nel weekend hanno battuto per 0-3 il Girona e sono primi con 21 punti dopo otto partite, a +1 dal Barcellona.

Garcia alla vigilia

“E’ un momento sempre speciale giocare in Champions League, c’è una carica enorme e una emozione palpabile che verrà fuori anche solo sentendo la musica domani sera. Io ribadisco che il Napoli deve essere sempre in questa competizione per il livello raggiunto da squadra e Società. Affrontiamo una delle più grandi formazioni d’Europa, un Club che ha un palmares enorme e che ha vinto cinque volte nell’ultimo decennio questa competizione. Ci vorrà il cuore ma anche la testa perchè ci saranno fasi della gara in cui dovremo impedire al Real di proporre la loro qualità. Hanno dei campioni in rosa che tutti conosciamo e sono stati bravi a sostituire Benzema con Bellingham, che non occupa il ruolo di attaccante me che si inserisce benissimo alle spalle della punta. Giochiamo contro una squadra completa e di livello straordinario, ma noi abbiamo l’umiltà e la forza per poter competere. Dovremo dare oltre il massimo per esprimere il nostro valore. […] “Noi abbiamo studiato il Real con profondità, ma la cosa più importante è concentrarci su noi stessi. Dobbiamo arrivare con serenità e consapevolezza del nostro valore a questa partita. Le motivazioni ci sono, sappiamo che giochiamo contro una delle squadre più forti del mondo, ma sappiamo anche qual è il nostro valore”.

Ancelotti alla vigilia

 “Giochiamo contro una delle migliori squadre d’Italia. Lo scorso anno hanno fatto molto bene, sarà una partita combattuta e equilibrata perché hanno qualità reali, capacità individuali e l’atmosfera li spingerà tantissimo. Dobbiamo dare spettacolo in modo disciplinato e completo. Se riusciremo a fare come a Girona, otterremo un buon risultato. […] Ho vissuto un periodo davvero meraviglioso in una città fantastica. Ci sono stati anche momenti più difficili, ma mi concentro sul ricordo di un’esperienza positiva. Ho un ottimo rapporto con tutti lì. Ripensarci prima di una partita del genere non ha senso. Quando il rapporto tra un club e un allenatore non è del tutto giusto, è meglio chiudere la giornata. “Penso che sia stata la decisione migliore per il Napoli e per me perché due anni dopo sono tornato nel miglior club del mondo. (DiLorenzo, ndr) Quando sono arrivato al Napoli non era chiaro che avrebbe fatto progressi così impressionanti. Ha continuato a crescere ed è entrato in Nazionale ed è diventato uno dei migliori terzini d’Europa. I miei complimenti a lui, perché ha raggiunto questo livello grazie alla sua qualità, disciplina e professionalità. (Kvaratskhelia e Osimhen, ndr) Sono attaccanti molto bravi che hanno fatto davvero il loro debutto nell’ultimo anno, hanno dimostrato la loro qualità e hanno dimostrato di essere al top “Sono giocatori di livello. Hanno un talento straordinario con caratteristiche diverse. Kvaratskhelia è molto forte nell’uno contro uno e Osimhen è molto pericoloso. Giochiamo contro una delle migliori squadre d’Italia. Lo scorso anno hanno fatto molto bene, sarà una partita combattuta e equilibrata perché hanno qualità reali, capacità individuali e l’atmosfera li spingerà tantissimo. Dobbiamo dare spettacolo in modo disciplinato e completo. Se riusciremo a fare come a Girona, otterremo un buon risultato.”

Di Lorenzo alla vigilia

A me dà un po’ fastidio quando si fa continuo riferimento al Napoli dell’anno scorso. Noi dobbiamo guardare avanti e cercare di crescere sempre. La stagione è lunga e siamo completamente focalizzati e concentrati sia sul campionato che sulla Champions. Domani dovremo essere coraggiosi e anche un po’ sfacciati perchè per affrontare un avversario così forte ci vuole carattere e noi dobbiamo dimostrare la giusta mentalità per questo livello di partite. Il nostro primo obiettivo, in senso temporale, è qualificarci agli ottavi di Champions. Sappiamo che in campo internazionale sono importanti anche i dettagli, però siamo ugualmente consapevoli di avere la qualità per poter proseguire il cammino europeo nel modo migliore”

L’arbitro

Tutti di nazionalità francese gli arbitri designati. A dirigere la gara sarà Clement Turpin, coadiuvato dagli assistenti Nicolas Danos-Alexis Auger e dal quarto uomo Stephanie Frappart. Al VAR Jerome Brisard, assistente AVAR Benoit Millot.

Convocati del Real Madrid

Portieri: Lunin, Kepa, Cañizares.
Difensori: Carvajal, Nacho, Lucas V., Fran García, Rüdiger, Mendy, Carrillo.
Centrocampisti: Bellingham, Kroos, Modrić, Camavinga, Valverde, Tchouameni, Ceballos.
Attaccanti: Vini Jr., Rodrygo, Joselu, Brahim

La lista UEFA del Napoli

Portieri: Meret, Gollini, Idasiak.
Difensori: Kim, Juan Jesus, Mario Rui, Rrahmani, Olivera, Di Lorenzo, Ostigard, Bereszynski.
Centrocampisti: Elmas, Zielinski, Lobotka, Gaetano, Ndombele, Anguissa.
Attaccanti: Osimhen, Lozano, Simeone, Politano, Kvaratskhelia, Raspadori.

Presentazione del match

QUI NAPOLI – Rudi Garcia dovrebbe affidarsi al modulo 4-3-3 con Meret tra i pali e con una difesa a quattro formata al centro da Ostigard e Natan e ai lati da Di Lorenzo e Mario Rui. A centrocampo Anguissa, Lobotka e Zielinski. Attacco affidato a Osimhen, affiancato da Politano e Kvaratskhelia.

QUI REAL MADRID – L’ex Ancelotti (35 presenze sulla panchina azzurra tra il 2018 e il 2019) dovrebbe rispondere con un modulo 4-3-1-2 con Kepa in porta e con Carvajal, Rudiger, Nacho e Mendy a formare il blocco difensivo. In mezzo al campo Modric, Tchouameni e Camavinga. Coppia di attacco composta da Rodrygo e Vinicius, supportata dall’unico trequartista bellingham

Le probabili formazioni di Napoli – Real Madrid

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Natan, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore:. Garcia.

REAL MADRID (4-3-1-2): Kepa; Carvajal, Rudiger, Nacho, Mendy; Modric, Tchouameni, Camavinga; Bellingham; Rodrygo, Vinicius Junior. Allenatore: Ancelotti.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta:

  • Sky Sport Uno (numero 201), Sky Sport 4K (numero 213) e Sky Sport (numero 252)
  • in streaming su Sky Go e NOW (solo per gli abbonati Sky) e su Mediaset Infinity