Novara-Bari 0-1: decide Sciaudone

logo_lega_serie_bIl Bari coglie contro il Novara il secondo successo del suo campionato lontano dalle mura amiche del ‘San Nicola’. Contro i piemontesi è bastato un gol di Daniele Sciaudone, al suo secondo centro in stagione, per vincere una partita che regala una decisa boccata d’ossigeno a mister Alberti e ai suoi ragazzi, reduci dalla sconfitta interna contro lo Spezia di tre giorni fa.

Contro il Novara, uno scontro diretto che i biancorossi hanno affrontato con il giusto piglio. Romizi e compagni hanno giocato la loro partita con ordine, meritando un successo che rinfranca una classifica che resta difficile e ancora tutta in salita, alla luce anche del punto di penalizzazione che, presto o tardi, arriverà per il mancato pagamento dei contributi Enpals delle scrose settimane.

I meriti tecnici del successo ottenuto contro la formazione di mister Calori vanno probabilmente attribuiti al collettivo. E’ stata infatti tutta la squadra a disputare un buon match, anche se un accento particolare lo meritano le prestazioni di Polenta, Sciaudone (autore del gol) e di Romizi, i migliori in campo nella gara di Novara e da cui il Bari, questo Bari, non può evidentemente prescindere. Per l’ex Fiorentina, però, essere titolare in questo undici non è semplicissimo viste le tante panchine collezionate in questa prima parte di campionato nonostante la certificata affidabilità. E’ un giocatore che in mezzo al campo fa sentire la sua presenza. A Novara ha giganteggiato, altre volte lo fa un po meno, ma la grinta e l’utilità tattica di questo ragazzo restano ottimali, e forse indispensabili per questa squadra. Mister Alberti, visto il lungo stop (il campionato riprenderà il prossimo 25 gennaio), mediti e lavori su questo: Romizi deve giocare più spesso dal primo minuto.

Il tempo degli esperimenti è davvero finito. Ad inizio anno il Bari dovrà cambiare ritmo, e ripartire da quelle che sono le sue poche certezze. Tra queste, c’è appunto Romizi.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]