L’ordine d’arrivo della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2024

50

logo giro d'italia 2024

Successo per Georg Steinhauser (EF Education – EasyPost)  alla tappa Selva di Val Gardena/Wolkenstein in Gröden-Passo Brocon di 159 km

PASSO BROCON – Il Passo Brocon, arrivo di tappa inedito della Corsa Rosa, è stato lo scenario del primo successo da prof di Georg Steinhauser, che ha aggiunto la EF Education – EasyPost alla lista delle squadre andate a segno nel Giro d’Italia 107. Il tedesco, classe 2001 e figlio dell’ex professionista Tobias, ha corso tutto il giorno all’attacco andando in avanscoperta già nella prima parte della tappa. Il tentativo di 10 corridori, di cui faceva parte anche Giulio Pellizzari che si è aggiudicato la Cima Coppi sul Passo Sella, era contrastato da un forcing del Team DSM-Firmenich Post NL che riportava sotto il gruppo Maglia Rosa sul Passo Gobbera. Sulle rampe del primo versante del Passo Brocon, Steinhauser rilanciava l’azione assieme all’etiope Amanuel Gebreigzabhier, accelerando e rimanendo da solo in testa ai -34. Da lì in poi il tedesco era bravo ad amministrare il vantaggio, tenendo a debita distanza i big della classifica generale che venivano anticipati ancora una volta dalla Maglia Rosa Tadej Pogacar, secondo a 1’24” dal vincitore di giornata. La Maglia Bianca Antonio Tiberi, a 1’42”, si imponeva nello sprint per il terzo posto, guadagnando 17″ sul suo diretto rivale nella Classifica Giovani Thymen Arensman e 45″ su Ben O’Connor che lo precede in classifica generale.

Ordine d’arrivo

1 – Georg Steinhauser (EF Education – EasyPost) – 159 km in 4h28’51”, media di 35.484 km/h
2 – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) a 1’24”
3 – Antonio Tiberi (Bahrain Victorious) a 1’42”

Classifica generale

1 – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
2 – Daniel Felipe Martinez (Bora – Hansgrohe) a 7’42”
3 – Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) a 8’04”

Le maglie ufficiali

Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono disegnate e realizzate da Castelli.

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)

Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ITA Italian Trade Agency – Jonathan Milan (Lidl-Trek)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)

Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, nati dopo il 01/01/1999, sponsorizzata da Eataly – Antonio Tiberi (Bahrain Victorious)

Le dichiarazioni a caldo

Il vincitore di tappa Georg Steinhauser, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “E’ incredibile. Ci avevo già provato nell’ottava tappa e domenica, a Livigno, dove avevo raccolto un terzo posto che sapeva di vittoria. Oggi ho detto a me stesso che ce l’avrei potuta fare ed è successo. E’ stata una tappa strana, siamo andati in fuga, siamo stati ripresi, e poi sono ripartito dopo pochi km. Ero nervoso sull’ultima salita, soprattutto quando ho saputo che aveva attaccato Pogacar. Ho spinto fino alla fine e ce l’ho fatta. Spero sia l’inizio di una carriera ricca di successi”.

Conferenza stampa

Il vincitore di tappa Georg Steinhauser ha dichiarato in conferenza stampa: “E’ stata una giornata grandiosa. La sofferenza di tappe così difficili viene attenuata dal sentimento che si prova a correre davanti a tutti. Sapevo di dover essere più leggero possibile per vincere e per questo mi sono spogliato dei guantini e di tutte le maglie che non ritenevo necessarie. Inoltre, ho corso senza il misuratore di potenza perchè mi piace seguire il mio istinto e non i numeri. Quella di oggi è una conquista speciale e sono davvero felice”.

La Maglia Rosa Tadej Pogacar ha detto: “Sono contento che abbia vinto Steinhauser. Ha fatto una grande tappa, entrando in entrambe le fughe. Domani sarà una giornata più tranquilla, per velocisti e speriamo che Molano abbia più fortuna. Poi venerdì una frazione adatta alle fughe e sabato il Monte Grappa, una tappa con una salita iconica, vicina al confine con la Slovenia. Mi aspetto tanti connazionali e sarebbe bello vincere davanti a loro per la quinta volta con la Maglia Rosa addosso”.

Statistiche

Prima vittoria da professionista per Georg Steinhauser. Il suo ultimo successo internazionale lo aveva  registrato ugualmente in Italia, nella 3^ tappa del Giro della Valle d’Aosta Mont Blanc del 2021 (riservato agli Under23).

Georg Steinhauser è il terzo atleta classe 2001 che vince al Giro dopo Olav Kooij (Napoli 2024) e Valentin Paret-Peintre (Cusano Mutri 2024). Il 2001 è la classe più giovane ad aver vinto al Giro.

42^ vittoria al Giro per la Germania, che l’anno scorso aveva vinto una tappa con Pascal Ackermann e due con Nico Denz.

16 Maglie Rosa in un solo Giro per Tadej Pogacar, un valore che non si registrava dal 2015 (Alberto Contador).