L’ordine d’arrivo della sedicesima tappa del Giro d’Italia 2024

36

logo giro d'italia 2024

Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) vince la Lasa/Laas-Santa Cristina Val Gardena/St. Christina in Gröden di 118.4 km, sul podio Giulio Pellizzari e Daniel Felipe Martinez

SANTA CRISTINA VAL GARDENA – Tadej Pogacar, in Maglia Rosa dal secondo giorno di gara, impone la sua legge anche a Santa Cristina Val Gardena. Lo sloveno, che ha avuto nuovamente in Rafal Majka il suo miglior apripista, ha atteso il tratto più duro del Monte Pana per liberarsi dei suoi rivali diretti in classifica generale. Giulio Pellizzari, il corridore più giovane al via del Giro d’Italia 107, non ha potuto nulla contro la progressione della Maglia Rosa, alzando bandiera bianca all’interno dell’ultimo km. Il portacolori della VF Group-Bardiani CSF-Faizanè ha conservato energie sufficienti per conquistare il secondo posto davanti a Daniel Martinez. Giornata positiva per il colombiano, che ha approfittato delle difficoltà di Geraint Thomas per riportarsi al secondo posto in classifica generale.

Ordine d’arrivo

1 – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) – 118.4 km in 2h49’37”, media di 41.882 km/h
2 – Giulio Pellizzari (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè) a 16″
3 – Daniel Felipe Martinez (Bora – Hansgrohe) s.t.

Classifica generale

1 – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
2 – Daniel Felipe Martinez (Bora – Hansgrohe) a 7’18”
3 – Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) a 7’40”

Le maglie ufficiali

Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono disegnate e realizzate da Castelli.

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)

Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ITA Italian Trade Agency – Jonathan Milan (Lidl-Trek)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)

Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, nati dopo il 01/01/1999, sponsorizzata da Eataly – Antonio Tiberi (Bahrain Victorious)

Le dichiarazioni a caldo

Il vincitore di tappa e Maglia Rosa Tadej Pogacar, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Volevamo lasciare andare via la fuga per non prendere freddo o rischi, poi la Movistar ha deciso di attaccare e ci hanno portato vicini agli attaccanti. Ho detto a Novak e Majka di fare il ritmo e negli ultimi 2 km abbiamo fatto la differenza. Cinque vittorie sono un grande traguardo per me”.

Conferenza stampa

Il vincitore di tappa e Maglia Rosa Tadej Pogacar ha dichiarato in conferenza stampa: “Sono contento della vittoria, anche se non era inizalmente nei piani. La Movistar ha infatti tirato per fare la corsa, e così il team non ha dovuto faticare più di tanto. Nel finale pensavo che Martinez fosse vicino a me, per questo ho attaccato. Mi spiace per Giulio Pellizzari che ha fatto una grande tappa e spero che riesca a vincere in questa settimana. Ha dimostrato di essere un corridore talentuoso, anche e soprattutto perchè siamo già alla terza settimana”.

Statistiche

5^ vittoria in questo Giro per Tadej Pogacar: esclusi i velocisti, non succedeva da 50 anni: nel 1974 Jose Manuel Fuente vinse 5 frazioni (Sorrento, Carpegna, Il Ciocco, Monte Generoso, Tre Cime di Lavaredo).

4 successi di tappa in Maglia Rosa per Tadej Pogacar: non succedeva dal 1973, quando Eddy Merckx vinse 5 frazioni in Rosa.

15^ maglia Rosa per Tadej Pogacar: sale al 35° posto di tutti i tempi eguagliando l’atleta in attività con più tappe da leader al Giro, Joao Almeida.

La UAE Team Emirates sale a 36 vittorie stagionali. Un terzo di queste (12), sono firmate da Tadej Pogacar.

Giulio Pellizzari (20 anni e 6 mesi) è l’atleta più giovane sul podio di una tappa del Giro dal 1981, quando Moreno Argentin vinse a Livorno a 20 anni 5 mesi e 10 giorni.