Palermo, Ilicic: “Vogliamo regalare la Champions a Zamparini”

La rivelazione slovena del Palermo, Josip Ilicic, si racconta in un’intervista alla Gazzetta sportiva, ripercorrendo il suo 2010 tra gol, promesse e mercato.

Josip Ilicic, “Iliciclone” , alla conquista di Bari:

“Vogliamo chiudere il 2010 nel migliore dei modi, il Palermo ha gambe e testa per centrare l’obiettivo pieno” .

Il presidente Zamparini ha detto che lei è la rivelazione dell’anno insieme a Pastore e Bacinovic: che regalo sta preparando per il presidente e che regalo si aspetta da lui?

“Vorrei regalargli la Champions, gli sarò sempre riconoscente. Dovete chiedere a lui invece se vorrà farmi un regalo…” .

Quali finora i complimenti più graditi: forse quelli del tecnico del Milan Allegri?

“Sì, e fatti da uno come lui sono uno stimolo a far meglio” .

Di Andelkovic si sa che siete cresciuti insieme e che entrambi avete avuto problemi familiari.

“Nei momenti difficili vedi le persone giuste, siamo sempre stati legati. E’un’amicizia forte, potrà sempre contare su di me” .

Che giocatore è l’altro nuovo acquisto Kurtic?

“Centrocampista moderno, muscoli e tecnica, ricorda Gerrard” .

E’ scoppiata la Slovenia-mania: quali sono gli altri talenti?

“Tra tutti Beric del Maribor, è pronto per il grande salto” .

Il portiere del Bari Padelli, all’esordio, dice di temere i suoi tiri da lontano: vuole tranquillizzarlo?

“Beh, allora non calcerò da lontano (scherza, ndr), cercherò di fargli gol da vicino, da 2-3 metri…” .

Il suo 2010 in poche parole?

“Fantastico, mi piace ricordare il gol ai campioni dell’Inter”.

Il Palermo può permettersi contemporaneamente Ilicic, Pastore, Miccoli e Pinilla? E per lei è indifferente giocare trequartista accanto al “Flaco” o da solo dietro a due punte?

“Sono scelte di Rossi. A Maribor ho giocato in mezzo o da solo sulla trequarti: poi con Pastore ci si capisce al volo”.

Perché si può credere all’obiettivo Champions?

“Perché per me siamo forti, sempre più compatti, è un sogno nel cassetto che vorrei tirare fuori a tutti i costi”.

E quali sono gli altri suoi sogni, sportivi e non?

“Consolidarmi nel Palermo, qui verrà anche il giorno del mio matrimonio con Tina. E come tutti i giocatori ambiziosi, se parliamo di sogni, mi piacerebbe la Juve per cui ho sempre tifato, ma in un domani ancora lontano, ci tengo a sottolinearlo”.

[Alessandro Buttitta – Fonte: www.tuttopalermo.net]