Palermo, Rossi: “Diversi errori. Servono anche per crescere…”

Delio Rossi, intervenuto in sala stampa a fine gara, ha espresso il suo pensiero su Palermo-Cska Mosca. Ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: “Ci abbiamo messo l’orgoglio, tenendo il campo anche bene. Sono una squadra più cinica, organizzata e preparata per queste competizioni. Davide spesso perde contro Golia. Noi abbiamo peccato d’esperienza, giocando a volte troppo precipitosamente. In Europa dobbiamo acquisire ancora una mentalità diversa.

L’arbitraggio poi a livello europeo è diverso: ci dobbiamo abituare. Possiamo solo migliorare giocando queste partite. Il cosidetto Palermo di Coppa mi è piaciuto per diversi tratti, ma paradossalmente abbiamo vinto contro il Losanna giocando meno bene di oggi. Il ritorno di Goian?

Ha fatto bene, tenendo conto che è tornato dopo due mesi. Davanti c’erano giocatori poi forti, non gli ultimi arrivati. Non giocava una partita da sei mesi a livelli agonistici. Cassani a centrocampo? L’ho provato, ma Kasami non era pronto da mediano per giocare questa partita. Crescerà, è un classe ’92. La gara di domenica contro l’Udinese? Dobbiamo resettare, buttare il cuore oltre l’ostacolo ogni tre giorni. Qualificazione compromessa? Il risultato non ci mortifica nel girone, tuttavia dipende da noi. Pastore? Per divenire giocatori a 360 gradi serve mangiare pane duro. C’è ancora tanta gavetta da fare, subire a volta anche certe ingiustizie. Avrei preferito che non fosse espulso. Maccarone-Hernandez? Non mi sono dispiaciuti, non hanno molto tempo per allenarsi. Oggi non era facile giocare contro questa squadra”.

[Alessandro Buttitta – Fonte: www.tuttopalermo.net]