Palermo: troppe sette punte. Ag. Kjaer: “Resterebbe volentieri”

Adesso la parola d’ordine è “sfoltire”. Il direttore sportivo del Palermo, Walter Sabatini dopo gli acquisti “eccellenti” di Mauricio Pinilla (26) e Massimo Maccarone (31), almeno per quanto riguarda l’attacco rosanero, dovrà concludere le prime operazioni “in uscita”. Sette attaccanti sono davvero troppi: Abel Hernandez (19), Fabrizio Miccoli (30), Edinson Cavani (23), Igor Budan (30), Mauricio Pinilla, Massimo Maccarone e Davide Succi (28). Di Cavani ormai la cessione è certa: bisogna solo stabilire dove. Per quel che riguarda Budan, sicuramente andrà in una squadra dove potrà giocare di più.

Discorso uguale per Davide Succi, che di ritorno dal prestito al Bologna, che ha fatto ben intendere che non lo riscatterà, sarà girato ad un’altra squadra, con quali modalità sarà stabilito al momento della trattativa. Di sicuro, il Palermo con questi primi acquisti ha completato un reparto forte sotto molti punti di vistà: Pinilla è potente e bravo di testa, Hernandez è un furetto: provate a prenderlo, Miccoli è il fantasista capace di risolvere in pochi minuti una partita, Maccarrone è potente e può giocare sia da prima che da seconda punta. E sicuramente, con tre competizioni da giocare, ognuno avrà il suo spazio per ben figurare!

KJAER – L’agente del difensore danese del Palermo, Simon Kjaer, Mikkel Beck, sentito dal Giornale di Sicilia, dichiara che il suo assistito sarebbe contento di rimanere in maglia rosanero, nonostante le numerose voci dicono il contrario: “Ogni scelta verrà fatta soltanto in accordo con il Palermo. Quante possibilità ci sono che vada via? Adesso non posso dirlo, ma vi assicuro che anche in caso di permanenza in Sicilia, Simon sarebbe molto contento. E’ sotto gli occhi di tutti che il mio assistito piaccia molto a Benitez.4Il tecnico spagnolo lo ha fatto seguire quando era ai Reds (Liverpool, ndr) che più volte sono stati sul punto di avanzare un’offerta ufficiale. Non so se l’Inter abbia già parlato con il Palermo, ma c’è stato un ’pour parler’ con me qualche giormo fa. Kjaer ed io, però, vogliamo muoverci in assoluta e totale armonia con il club rosanero che si è sempre comportato da grande società”.

[Maria Concetta Casales e Rosario Carraffa – Fonte: www.tuttopalermo.net]