Parma, Leonardi: “Non abbiamo voluto indebolire la squadra”

L’Ad Pietro Leonardi, ai microfoni di Sky, spiega che il Parma ha già concluso la sua sessione con soddisfazione. I tifosi crociati possono tirare un sospiro di sollievo, “Belfodil resta a Parma”. Dal primo pomeriggio infatti avevano iniziato a circolare voci su una trattativa con la Juventus e non solo per l’attaccante tra le rivelazioni di questa prima parte del campionato. “Belfodil in questo mercato di gennaio interessava a molti, ma non avendo vincoli ben precisi abbiamo deciso di tenerlo, come Paletta che era richiesto dall’Hoffenheim, Amauri e altri che ci sono stati richiesti. Rimane il buon rapporto con la Juventus, ma con molta determinazione abbiamo deciso di restare così.

Quagliarella in cambio era una condizione indispensabile per continuare la trattativa”. Soddisfatto quindi di questa sessione? “Abbiamo dato insieme al presidente Ghirardi un segnale chiaro – risponde Leonardi – che è quello di non aver voluto indebolire la squadra. Vale per i giocatori come mi sento di dire anche per il mister, visto che abbiamo parlato anche nel suo caso di interessamenti da parte di squadre importanti. Abbiamo sostituito Zaccardo con Coda, Musacci e Acquah con Strasser e Mariga e in più, senza cedere altri, abbiamo preso Mesbah. Credo si possa essere soddisfatti e io lo sono”.

[Sito Ufficiale Fc Parma – Fonte: www.fcparma.com]