Parma, Marino: “I fischi? Giovinco aveva solo un’ora nelle gambe”

Ascoltato da Rai Sport nella mixed zone del Tardini al termine del pareggio interno a reti bianche conseguito contro il Chievo, il tecnico del Parma Pasquale Marino, con la consueta flemma, riepiloga gara e situazione generale della squadra: “Mi sembra di poter dire che abbiamo tenuto in mano il pallino della gara per buona parte del tempo a disposizione, esclusi i primi 20 minuti, durante i quali ci siamo fondamentalmente annullati gli uni gli altri. La squadra ha reagito con grande carattere all’espulsione di Dzemaili, ed effettivamente sotto certi aspetti siamo riusciti a dare il meglio proprio quando siamo rimasti in dieci.

Nel complesso stiamo giocando bene, creiamo tanto e purtroppo sprechiamo anche tanto; con la classifica così corta, soprattutto nella seconda metà della graduatoria, la quota-salvezza più che alzarsi potrebbe abbassarsi”. Sui fischi indirizzatigli dal pubblico gialloblù/crociato dopo la sostituzione di Sebastian Giovinco, già divenuto beniamino della tifoseria ducale: “Il ragazzo aveva appena recuperato da un infortunio muscolare, e non aveva più di un’ora nelle gambe: non potevo assolutamente rischiare una ricaduta, oltre naturalmente alla sua salute fisica e atletica, lasciandolo più a lungo di 60 minuti su un campo oltretutto così pesante”.

Sulla prossima sfida, che vedrà il Parma impegnato al San Paolo contro il Napoli: “Prepareremo e giocheremo la nostra partita, come sempre, senza timori reverenziali. E prima o poi anche quel pizzico di buona sorte in più, quella che ti porta a vincere 1-0 negli ultimi minuti e a non colpire legni di continuo, inizierà ad accompagnare le nostre buone prestazioni”.

[Claudio Colla – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]