La parole di Ronaldo e Del Piero nella loro diretta Instagram

267

instagram

Le parole del fuoriclasse brasiliano e dell’eterno capitano ella Juventus nel corso della loro diretta Instagram

MILANO – Del Piero e Ronaldo, nella serata di ieri, hanno dato vita ad una splendida diretta Instagram. Queste le parole del fuoriclasse brasiliano: “Io non cambierei nessuna delle mie scelte, a volte non ho avuto opzioni. Rinnovai con il Barcellona e cinque giorni dopo il presidente mi chiamò per dirmi che non poteva rispettare gli accordi presi. Gli dissi che sarei andato via perché non mi sentivo valorizzato. E’ stato incredibile, eravamo già a fine stagione ed io avevo segnato cinquanta goal. Per fortuna Moratti era già pronto con l’assegno e poi l’Inter è diventato un grande amore non solo calcistico. Vivere in Italia è stato un dono e allora il calcio italiano era il migliore. E’ stata una bella sfida”.

L’ex Real Madrid ha, poi, aggiunto: “L’infortunio ha cambiato molte cose.Io stavo benissimo, giocavo da quattro o cinque anni senza problemi fisici. Prima degli anni 2000 ci allenavamo in maniera diversa rispetto ad oggi. Ricordo che mi allenavo con Roberto Carlos e Cafù e dovevo andare al loro ritmo, cosa che a me non serviva. Io volevo fare più scatti, le lunghe distanze mi hanno sempre traumatizzato e noi facevamo tantissimi chilometri. Adesso ci sono allenamenti personalizzati, non incolpo nessuno, ma l’unica spiegazione che ho per miei infortuni è che mi sono allenato male prima del 2000. In realtà mi sono fatto male anche dopo quando lavoravo come dovevo lavorare. Al Milan mi sono infortunato al ginocchio allo stesso modo, ma all’altra gamba”.

Sul 5 maggio 2002: “Qualche settimana prima ci fu un episodio con l’Atalanta, lì capii che il mio futuro sarebbe stato lontano da Cuper. Ma lo rispettavo e volevo chiudere la stagione. Il 5 maggio siamo stati noi a perdere, non ci sono state altre interferenze. Eravamo primi e la Lazio non si giocava niente, ma nei giorni precedenti alla partita successero cose strane. Si parlava di Nesta già dell’Inter, siamo andati a Roma troppo rilassati ed abbiamo sbagliato. La Lazio poteva far danni con i giocatori che aveva ed infatti li ha fatti. Abbiamo perso per l’attitudine con la quale siamo entrati in campo. E’ ancora una ferita, ogni anni mi taggano in foto che mi ritraggono mentre piango e così il 5 maggio non passa mai come se niente fosse. Nel calcio si vince e si perde”.

Del Piero, invece, ha raccontato la sua reazione al passaggio del “Fenomeno” all’Inter: “Quando hai firmato con l’Inter ho detto: ‘Al Barcellona sono pazzi, come fanno a farlo andare via’. E poi ero incazzato, perché ti prese proprio l’Inter contro cui dovevamo sfidarci”. “Il tuo arrivo mi ha dato uno stimolo ancora più grande. Mi sono detto: ‘Wow, dovrò avere a che fare con questo qua’. Mi sono allenato per diventare più forte. Sono stati anni fantastici, nel bene o nel male, perché è successo di tutto. Abbiamo avuto un infortunio che ci ha cambiato anche la carriera”.

Articoli correlati