Pellissier: «Genoa avversario molto forte e offensivo»

455

Dopo la vittoria iniziale, il Chievo è atteso a Marassi dal Genoa per uno scontro che dirà molto sulle ambizioni di entrambe. I nostri microfoni hanno così raggiunto l’attaccante clivense Sergio Pellissier per parlare di questo inizio di stagione dei gialloblu e per dare uno sguardo al futuro.

Come va questo inizio di stagione con il nuovo tecnico Pioli?
“Tutto bene. E’ preparato anche Pioli, lavoriamo bene e per il Chievo credo non sia cambiato granché”.

A livello di gioco che differenza c’è con Di Carlo?
“Entrambi sono molto bravi a preparare le partite, ma ora siamo ancora all’inizio e più di tanto non si può sapere. A livello di schemi il gioco di Pioli sembra più offensivo per ora, ma dipende sempre che avversario incontri”.

Il Genoa può essere un avversario probante?
“Sì, sono molto forti e molto offensivi”.

In estate loro hanno cambiato molto, che partita ti aspetti?
“Una partita difficile. Quando giochi con squadre del genere può succedere di tutto. In più sono in casa, hanno una grande tifoseria e tutto diventa più complicato. Non abbiamo comunque nulla da perdere e affronteremo la sfida cercando di portare a casa un risultato positivo”.

In settimana il tuo presidente ha parlato dicendo che dà 7.5 al mercato. Pensi anche tu che Sartori abbia fatto un grande lavoro?
“Assolutamente. Come ogni anno ha fatto molto bene, ha acquistato giocatori di qualità ed esperienza e ha tenuto gente importante che ci può dare una grandissima mano. Sulla carta siamo molto contenti di quanto è stato fatto, ora speriamo che funzioni tutto al meglio”.

La salvezza rimane l’obiettivo?
“Quello è sempre il nostro primo obiettivo, poi se a metà campionato ci sarà la possibilità di puntare ad altro ancora meglio”.

Ad oggi chi vedi favorita per il campionato?
“Io punterei su Milan e Inter”.

E per l’accesso alla prossima Champions?
“Penso siano avvantaggiate Roma e Juventus, ma ci sono tante squadre che lottano per un posticino”.

Chi vedi in lotta per la salvezza?
“Le neopromosse più altre 4-5 squadre compresi noi. Siamo tutti lì”.

Parlando di te, come al solito, arrivano offerte ma rimani a Verona. Rimarrai fino a fine carriera?
“Spero di sì e mi fa molto piacere che la società non mi abbia mai ceduto. Vuol dire che ha fiducia e crede molto in me. Mi fa dare quel qualcosina in più che magari in altre piazze non riuscirei a dare. Spero di fare sempre ciò che loro sperano e pretendono”.

Infine, il tuo obiettivo personale per questa stagione?
“Il solito: migliorarsi sempre di più e fare sempre più gol. Spero che la squadra renda sempre di più e di fare un buon campionato”.

[Raffaella Bon – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]

Articoli correlati