Pescara – Carpi 0-1: cronaca della partita

Pescara - Carpi 0-1: cronaca della partitaCronaca della partita Pescara – Carpi, gara valida per il recupero della 28a giornata del campionato di B. Passa la squadra ospite grazie a un gol di Sabbione nel primo tempo

PESCARA – Un gol di Sabbione dopo 11 minuti decide la sfida dell’Adriatico tra Pescara e Carpi, valida come recupero della 28a giornata di campionato. Biancazzurri che provano a cambiare rotta con il 3-5-2 di partenza ma complice diversi giocatori poco utilizzati in campo falliscono molti passaggi e trovano difficoltà a costruire azioni pericolose. Non fa molto di più la squadra ospite che capitalizza al meglio una delle poche occasione capitate quando Pachonik, servito da Melchiorri, pesca dal fondo Sabbione bravo a concludere di testa sotto porta. Nella ripresa Epifani passa al 4-4-2 ma solo gli inserimenti di Mancuso e Falco vivacizzano il fronte offensivo. Nel finale prova un forcing la squadra di casa che si rende pericolosa con una conclusione da fuori di Falco respinta da Colombi e trova attento il fitto muro difensivo a non concedere nulla. E così si arriva al 90mo senza grosse emozioni.

Serie B 2017-2018, Pescara – Carpi: presentazione, formazioni, cronaca diretta e risultato in tempo reale

Presentazione della partita

Quest’oggi alle ore 18 si giocherà Pescara – Carpi, incontro valido per il recupero della ventottesima giornata di Serie B. Da una parte ci sono gli abruzzesi che stanno attraversando un periodo non facile come dimostrano le due sconfitte nelle ultime due partite. La squadra di Epifani viene dal tonfo casalingo col Parma e in classifica occupa la tredicesima posizione con 36 punti. Dall’altra parte ci sono gli emiliani che nell’ultimo turno hanno pareggiato in casa del Cesena e in classifica occupano l’undicesima piazza con 38 punti. La squadra di Calabro, però, ha due partite da recuperare.

QUI PESCARA – Epifani, dopo il debutto non proprio idilliaco, potrebbe cambiare e passare al 4-3-2-1 con Fiorillo in porta, pacchetto arretrato composto da Balzano e Crescenzi sulle fasce mentre al centro Perrotta e Coda. A centrocampo Brugman in regia con Carraro e Machin che potrebbero partire titolari mentre davanti Falco e Capone dietro a uno tra Bunino e Pettinari.

QUI CARPI – Calabro potrebbe cambiare qualcosa rispetto al pareggio contro il Cesena. I suoi dovrebbero scendere in campo col 4-4-2 con Colombi tra i pali, reparto difensivo formato da Capela e Pachonik sulle corsie mentre al centro Poli e Sabbione. A centrocampo Mbaye e Verna in regia con Garritano e Pasciuti sulle fasce mentre davanti Concas e Melchiorri a comporre il tandem offensivo.

LE PROBABILI FORMAZIONI

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Balzano, Perrotta, Coda, Crescenzi, Machin, Brugman, Carraro, Falco, Capone, Bunino. Allenatore: Epifani

CARPI (4-4-2): Colombi; Capela, Sabbione, Poli, Pachonik, Garritano, Mbaye, Verna, Pasciuti, Concas, Melchiorri. Allenatore: Calabro

Arbitro: Serra

Guardalinee: Imperiale e La Rocca

Quarto uomo: Pezzuto

Stadio: Adriatico