Pescara-Perugia 0-2, tabellino: Kouan-Di Carmine, passano gli umbri

641

Pescara-Perugia 0-2, tabellino: Kouan-Di Carmine, passano gli umbriTabellino di Pescara-Perugia. 0-2 il risultato finale, un gol per tempo e i grifoni passano all’Adriatico: la sblocca Kouan, raddoppio nel finale di Di Carmine. La cronaca del match minuto per minuto

PESCARA – Un gol per tempo e il Perugia passa a Pescara. 0-2 il risultato finale di una partita giocata a viso aperto nel primo tempo e che gli umbri hanno avuto il merito di conquistare grazie a un’attenta fase difensiva e a una migliore tenuta atletica nella ripresa. In avvio è il Pescara a fare il gioco ma i grifoni sono abili a sfruttare al 26′ un cross di Del Prete con Kouan che in area conclude di precisione con un’incornata che beffa Fiorillo. I biancazzurri erano partiti bene e dopo un botta e risposta in avvio, sembravano aver preso le redini del gioco. Un momento di appannamento dopo lo svantaggio ma finale confortante con alcuni lampi che hanno riacceso l’entusiasmo e le speranze dei tifosi biancazzurri: al 39′ Carraro conclude di poco fuori quindi allo scadere su tacco pregevole di Brugman, Capone centra il palo.

Nella ripresa però la squadra di Zeman non sembra avere lo stesso piglio e l’uscita di Pettinari per Cappelluzzo finisce per peggiorare la situazione. Anzi al 10′ è Fiorillo chiamato alla grande risposta sulla conclusione da cineteca sotto porta con il tacco di Di Carmine. Zeman si gioca anche la carta Baez per Capone ma il giocatore ha portato un pò troppo palla. E così la difesa ospite, guidata da un ottimo Dellafiore non ha fa molta fatica a controllare le avanzate piuttosto lente e prevedibili e a sfiorare prima il raddoppio con con Buonaiuto quindi a raddoppiare allo scadere con Di Carmine che mette la zampata sotto porta al termine di una bell’azione corale palla a terra.

Pescara-Perugia: presentazione partita, formazioni ufficiali, cronaca diretta, risultato in tempo reale e tabellino

TABELLINO:

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Mazzotta, Campagnaro, Perrotta, Crescenzi; Brugman, Carraro, Valzania; Capone (dal 17′ st Baez), Pettinari (dall’8′ st Cappelluzzo), Mancuso. A disposizione: Savelloni, Balzano, Kanoute’, Yamga, Coda, Elizalde, Cocco, Coulibaly. Allenatore: Zdenek Zeman

PERUGIA (3-5-2): Nocchi; Volta, Dellafiore (dal 35′ st Gustafson), Belmonte; Pajac, Colombatto, Bandinelli, Kouan, Del Prete; Cerri (dal 28′ st Buonaiuto), Di Carmine. A disposizione: Santopadre, Monaco, Dossena, Bianco, Terrani, Germoni. Allenatore: Roberto Breda

Reti: al 26′ pt Kouan, al 44′ st Di Carmine

Ammonizioni: Volta, Perrotta, Kouan, Cappelluzzo, Pajac

Recupero: nessuno nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa

Presentazione della partita

Questa sera alle ore 20.30 si giocherà Pescara-Perugia, anticipo della ventitreesima giornata del campionato di Serie B. Sfida interessante tra due squadre desiderose di disputare un girone di ritorno notevole. Da una parte ci sono gli abruzzesi che hanno cominciato il 2018 nel migliore dei modi grazie al successo per 1-0 in casa del Foggia. In classifica il Delfino occupa l’ottava posizione, al pari dello Spezia, con 31 punti. Dall’altra parte ci sono gli umbri che, come gli abruzzesi, hanno cominciato il nuovo anno con un successo grazie al 2-0 in casa dell’Entella. In classifica la squadra di Breda si trova a metà classifica con 27 punti, insieme al Novara. I due tecnici hanno scelto gli 11 che scenderanno in campo. Poche novità rispetto alla vigilia per il Delfino con Campagnaro preferito a Coda mentre in avanti Capone la spunta su Baez. I grifoni nel loro 3-5-2 confermano la formazione data alla vigilia con la coppia d’attacco composta da Di Carmine e dall’ex di turno Cerri.

QUI PESCARA – Zeman potrebbe confermare almeno per 9/11 la formazione ha vinto in quel di Foggia quindi 4-3-3 con Fiorillo tra i pali, pacchetto arretrato composto da Perrotta e Coda centrali mentre sulle fasce Mazzotta e Crescenzi. A centrocampo Carraro in cabina di regia con Brugman e Valzania mezze ali mentre il tridente dovrebbe essere composto da Baez, Pettinari e Mancuso.

QUI PERUGIA – Anche Breda, al pari del boemo, potrebbe confermare la stessa formazione che vinto sabato: 3-5-2 con Nocchi tra i pali, terzetto difensivo composto da Volta, Del Fiore e Belmonte. A centrocampo Bandinelli in cabina di regia con Colombatto e Kounan mezze ali mentre sulle fasce Pajac ed uno tra Del Prete e Terrani. In attacco la coppia formata da Di Carmine e Cerri.

LE PROBABILI FORMAZIONI

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Mazzotta, Coda, Perrotta, Crescenzi, Brugman, Carraro, Valzania, Baez, Pettinari, Mancuso. Allenatore: Zeman

PERUGIA (3-5-2): Nocchi; Volta, Del Fiore, Belmonte, Pajac, Colombatto, Bandinelli, Kounan, Del Prete, Cerri, Di Carmine. Allenatore: Breda

Arbitro: Pezzuto 

Guardalinee: Borzomì e Mastrodonato

Quarto uomo: Abbattista

Stadio: Adriatico

Articoli correlati