Petkovic: “Bravi a giocare a tre dietro, possiamo crescere ancora”

La vittoria numero 71 in Europa, non poteva essere più dolce e ricca per la Lazio. Petkovic come Sven Goran Eriksson, capace di segnare quattro reti a Maribor ma soprattutto di vincere con pieno merito e da imbattuto il proprio girone di Europa League. Tra pochi minuti il tecnico della Lazio sarà in conferenza stampa da Maribor. Segui la diretta su Lalaziosiamonoi.it

Per essere la prima volta del piano “B” non è andata male.

I ragazzi hanno giocato molto bene. Sono soddisfatto. Giocare con tre dietro non è facile, bisogna interpretare bene i movimenti. Si sono parlati tanto ed hanno svolto ottimamente il loro compito.

Anche a Bologna vederemo questo modulo?

“Non saprei. Bisogna andare piano e dare tempo ai giocatori di capire bene questo modulo”.

La mancanza di Klose la spinge a tentare il cambio di modulo?

“Anche domenica scorsa abbiamo giocato a tre ma nessuno se ne è accorto. Comunque non dipende da un giocatore il cambio di modulo”.

Siete l’unica squadra italiana a passare per prima in Europa League. All’inizio la davano fuori quasi subito.

“Se ripensiamo alla partita contro il Mura nessuno si sarebbe aspettato questo. Invece faccio i complimenti alla mia squadra per come ha interpretato il girone e per la grande dimostrazione di forza che ha saputo dare”.

Kozak e Floccari le hanno dato le risposte che cercava.

“Loro me le hanno sempre date. Purtroppo c’era bisogno di parlare di qualcosa in settimana e si è preferito fare così. Ma loro si sono sempre impegnati tantissimo”

É finalmente la Lazio che cercava? Quella che non si accontenta mai?

“Possiamo fare ancora di più, io lavoro sempre per fare meglio. Oggi non ci siamo fermati e abbiamo attaccato l’avversario dal primo minuto come piace a me. Siamo stati decisi fin da subito”.

Hernanes gli è piaciuto?

“Ha interpretato bene il modulo. Spesso ha gocato il pallone come gli avevo chiesto ed è uscito palla al piede da molte situazioni difficili”.

[Emiliano Storace – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]