Platini contro Infantino: “Si crede intoccabile, dovrebbe dimettersi”

140

mic

Duro attacco dell’ex presidente della UEFA, nel corso di un’intervista al Corriere dello Sport, contro l’attuale presidente della FIFA.

ROMA – Michel Platini contro Gianni Infantino. L’ex fuoriclasse della Juventus, nel corso di un intervento al Corriere dello Sport, ha attaccato l’attuale presidente della FIFA. Queste le sue parole: “Infantino è arrivato alla presidenza della FIFA per una sapiente combinazione di circostanze, io credo che dovrebbe rassegnare le dimissioni. Forse si credono intoccabili, credo che certi rapporti siano cominciati a inizio estate 2015 per tenermi fuori dalla corsa per la presidenza della FIFA”. Platini, tornato libero lo scorso ottobre, è reduce da una pesante squalifica di 4 anni per un pagamento da due milioni di franchi svizzeri (circa 1,8 milioni di euro) ricevuti nel 2011 dall’allora presidente della FIFA, Joseph Blatter, ma per consulenze relative al periodo 1998-2002.

Articoli correlati