Pozzi: “Sento fiducia intorno a me, e questo mi dà una forza incredibile”

E’ il momento di Nicola Pozzi. L’ha detto Cavasin, lo pensano i tifosi e lo crede anche lo stesso giocatore, appena rientrato da un lungo infortunio che ha compromesso la sua stagione. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il “Nick” blucerchiato viene presentato come un salvatore, ed è proprio questo che ci si aspetta da lui: la salvezza della Sampdoria a suon di gol, quelli che sono mancati alla squadra blucerchiata.

Riportiamo le dichiarazioni principali del giocatore, presenti nell’edizione odierna della rosea:

“Il rilancio della Samp? Sono pronto ad assumermi le responsabilità del caso e a dare tutto quanto è nelle mie possibilità per ritrovare la vittoria. Non sono al massimo ma sento fiducia intorno a me, da parte del tecnico e dei compagni oltre che della società, e questo mi dà una forza incredibile.

La continuità? Cavasin mi fa sentire importante, prima erano state fatte scelte diverse, ma bisogna pur dire che davanti a me avevo l’attuale attacco della Nazionale. Ma per me il passato non conta. Come si dice? Quando il momento è difficile i duri cominciano a giocare.

Non è un mistero che siamo in un momento di grande difficoltà, non si può far finta di niente, ma in tutte le situazioni c’è una svolta e tocca a noi fare in modo di cambiare nuovamente la direzione del vento. E’ fondamentale non perdere la fiducia in sé stessi, prendersi le proprie responsabilità e giocare con entusiasmo: io sono deciso a fare tutto questo.

Il Lecce? Ha compiuto l’imprese della settimana battendo l’Udinese, non può essere frutto del caso. Loro stanno bene, ma dobbiamo prendere esempio e compiere la nostra impresa. C’è una cosa che mi rende ottimista: i tifosi sono compatti al nostro fianco, sono stati eccezionali nonostante tutto. Ora però non hanno bisogno di chiacchiere ma di fatti, sta a noi renderli finalmente felici”.

[Nicolò Valle – Fonte: www.sampdorianews.net]