Premier League returns!

387

Si riaccende il motore del campionato più bello del mondo, pronto per il rush finale.Premier League

LONDRA – Archiviata la sosta dovuta agli impegni delle nazionali, riparte la Premier League. Vome ogni week-end non ci sarà modo di annoiarsi.

Alla trentesima giornata, la classifica vede i Blues di Antonio Conte in fuga verso il titolo, con gli Spurs di Pochettino distanti dieci lunghezze.

Mentre la lotta per l’accesso alla Champions vedrà le due di Manchester, il Liverpool e il Tottenham pronte a contendersi la candidatura.

Il week-end inizia col botto, il Merseyside Derby.

Ad Anfield, alle ore 13:30, i Reds di Jurgen Klopp ospiteranno l’Everton di Ronald Koeman. Sarà il derby numero 224, il più longevo della storia della Premier.

I padroni di casa si affideranno al talento di Coutinho, alla vena realizzativa di Firmino e all’imprevedibilità di Manè. Dal canto loro, i Toffees godranno del talentuoso canterano Ross Barkley e del capocannoniere del campionato Lukaku. Ci sono tutti i presupposti perché Anfield possa essere, anche oggi, teatro di una splendida manifestazione calcistica.

Non passerà inosservato l’ennesimo derby di Londra. Stavolta si daranno battaglia il Chelsea di Antonio Conte e il Crystal Palace di Allardyce.

I Blues, grandi favoriti della serata, dovranno consolidare il primato. Il fine è di raggiungere uno stato di forma tale da poter ambire anche alla prestigiosa FA Cup. Diego Costa e Hazard rappresentano i pericoli principali per gli ospiti i quali dovranno fare i conti anche con un insuperabile Kantè. L’undici di Allardyce proverà ad archiviare il discorso salvezza ma, in uno Stamford Bridge come sempre infuocato non sarà facile. Il fischio di inizio è atteso per le ore 16:00.

Il Manchester United di Mourinho riceverà, in contemporanea al derby londinese, il West Bromwich Albion. Il pubblico dell’Old Trafford, dopo una stagione al di sotto delle aspettative, si aspetta una vittoria essenziale in ottica Champions League.

Lo Special One conterà sulla qualità del tridente Mata-Ibrahimovic-Martial e su un Pogba che, nel centrocampo a tre, ha trovato il giusto assetto.

Tuttavia la formazione di Pulis, soddisfatta della salvezza raggiunta grazie alle reti di Rondon e McAuley, proverà a rovinare il sabato sera dei Red Devils.

Le ore 16:00 garantiranno un ulteriore spettacolo calcistico.

Il Leicester City Shakespeariano si esibirà, sul palcoscenico del King Power Stadium, contro lo Stoke City di Hughes. Dopo una stagione deludente, che ha portato all’esonero di Claudio Ranieri, le Foxes dovranno allontanarsi dalle zone basse della classifica. Vardy, Mahrez, Drinkwater e capitan Morgan rivestiranno un ruolo importante fino alla fine, ora più che mai. La squadra ospite, centrato l’obbiettivo salvezza, sarà consapevole di trovare davanti a se un Leicester bramoso di vittoria. Si prevede un match emozionante, degno di un campionato come la Premier League.

Ma il sabato pomeriggio non finisce qui. Il Watford di Mazzarri affronterà il Sunderland, ormai destinato a cadere in Football League Championship.

Il Burnley, pur avendo un piede fuori dalla zona retrocessione, non potrà permettersi disattenzioni contro gli Spurs di Pochettino e Dele Alli.

L’Hull City di Ranocchia, terzultimo , avrà bisogno di prevalere sul West Ham, e sperare in un passo falso dello Swansea di Clement.

La formazione Gallese ospiterà domenica il Middlesbrough, anch’essa nelle zone basse della classifica, in quello che sarà uno scontro salvezza di vitale importanza.

La trentesima giornata di Premier League si concluderà con il match clou Arsenal-Manchester City. Wenger contro Guardiola. Lo scontento Alexis Sanchez, il cui addio sembra imminente, contro un Aguero che si è ripreso l’attacco dei Citizens, dopo l’infortunio di Gabriel Jesus. Anche qui, la posta in palio è alta.

I Gunners, reduci da un mese e mezzo disastroso, non possono accontentarsi dell’Europa League, perciò dovranno riportare il sorriso sugli spalti dell’Emirates.

Mentre il tecnico catalano, dopo l’amara eliminazione dalla Champions League, avrà l’obbiettivo di avvicinarsi al Chelsea capolista per attribuire un diverso finale alla stagione. Domenica, dalle ore 18:30, si darà il via all’ultima danza della settimana.

Bentornata, Premier League!