Presidente, dg e mercato Della Valle prepara le sorprese

La data rimane top secret. E forse, vista l’importanza dell’appuntamento, è giusto così.

C’è, al momento, una prima — primissima — ipotesi su quando Diego e Andrea Della Valle convocheranno il consiglio di amministrazione di primavera: si vocifera che il giorno buono potrebbe essere quello di mercoledì 20 aprile. Ma si sa, certe indiscrezioni, complici i mille appuntamenti del componenti del Cda viola, sono suscettibili di variazioni (e quindi rinvii). Vedremo.

Di sicuro c’è comunque che quando i Della Valle convocheranno gli stati generali della Fiorentina sarà l’ora delle novità. Tante. Fu lo stesso ADV, nel corso della festa degli auguri dello scorso Natale, a preannunciarle, invitando tutti a tenere sott’occhio quello che sarebbe accaduto «nel consiglio di amministrazione della prossima primavera».

IL PRESIDENTE. Entro un mese (se dovesse essere confermato l’appuntamento del 20 aprile), la Fiorentina avrà un nuovo numero uno del club. Dal giorno delle dimissioni di Andrea Della Valle (lontane oltre un anno e mezzo) la carica di presidente è stata ricoperta — ad interim — da Mario Cognigni. Nel corso del prossimo Cda, la società viola colmerà questa lacuna. Chi sarà nominato presidente? Voci insistenti parlano di un ritorno in sella dello stesso Andrea Della Valle, ma conferme dirette, in questa direzione, non ce ne sono. Occhio alle sorprese.

VOLTI NUOVI. Si studia a un possibile allargamento dello staff dirigenziale. Riassumendo: in attesa della nomina del presidente e tenuto conto che Cognigni e Mencucci hanno rispettivamente la carica di vice-presidente e amministratore delegato, è probabile (ma non certo) che la Fiorentina abbia idea di coinvolgere nell’assetto del club la figura di un direttore generale che si collochi fra i quadri dirigenziali e la struttura tecnica guidata da Pantaleo Corvino.

Sono girati i nomi di alcuni possibili candidati (Antognoni, Oriali, Montali), ma nessuno è stato supportato da conferme importanti. E’ probabile che i Della Valle agiscono come al solito (basta ricordare Gino Salica e Mario Cognigni) coinvolgendo personaggi già vicini alle loro società.

IL MERCATO. Il consiglio di amministrazione di primavera sarà importantissimo anche per avviare in modo concreto la prossima campagna acquisti-cessioni. Sarà questa, ad esempio, l’occasione per confermare (come già annunciato da ADV) Mihajlovic sulla panchina viola. E, forse, per parlare di un eventuale prolungamento del contratto dell’allenatore. Poi la Fiorentina cercherà di dare una svolta definitiva alle vicende più intricate di fine stagione. Dal rinnovo o non rinnovo di Montolivo, alla tentazione di valutare il valore del cartellino di Gilardino (da tempo nel mirino di diversi club), passando per il futuro di Vargas e quello di Frey.

Mihajlovic e Corvino, poi, dovranno mettere sul piatto dei loro dirigenti le prime indicazioni dei rinforzi sui quali dovrà essere dirottato il budget economico per costruire la squadra della prossima stagione.

GLI OBIETTIVI. E legato al mercato e a chi la Fiorentina deciderà di vendere e acquistare c’è naturalmente il traguardo che il club vorrà darsi come risultato massimo per il campionato 2011/2012. Niente proclami e profilo basso, questo il segnale che la società darà in occasione del via al nuovo campionato. Si punterà all’Europa, questo è vero, tenendo però conto delle grandi difficoltà che ci saranno per sognare la Champions League che dal 2012 metterà a disposizione delle squadre italiane solo le prime tre posizioni in classifica.

[Redazione Viola News – Fonte: www.violanews.com]