Prove tecniche di salvezza: il mercato delle neopromosse

318

Dopo il salto di categoria viene la parte difficile: restare in Serie A. SPAL, Benevento e Verona però ci provano con un mercato da urlo

FERRARA – Tutto bello, tutto molto bello. La cavalcata verso la vittoria del campionato. Il secondo posto difeso con le unghie e con i denti dagli assalti delle inseguitrici. I playoff vinti meritatamente. Poi le feste, i cori, le città che non dormono per notti intere causa festeggiamenti. Fino alle vetrine dei negozi col cartello che recita “Chiusi per Serie A”. Poia però arriva il difficile, costruire una squadra capace di restarci in Serie A. Ma questo dalle parte di Verona, Benevento e Ferrara sembrano saperlo molto bene.

SPAL scatenata

Vera protagonista delle mercato della zona meno nobile del campionato è sicuramente la SPAL. I ferraresi alla buona ossatura della squadra capace di vincere il campionato cadetto hanno aggiunto buoni giocatori di categoria. Così nella città estense si trasferiscono i difensori Oikonomu e Felipe, entrambi esperti della massima categoria.

Aggiustamenti anche a centrocampo con Viviani che sarà la mente della mediana biancoblu e Mattiello che dovrebbe occupare la fascia. Colpaccio in avanti: al già rodato ed esperto tandem Floccari-Antenucci si aggiunge il gallese d’Italia Alberto Paloschi. Carte in regola quindi per puntare alla salvezza.

Verona tra vecchie conoscenze e giovani da rilanciare

Anche a Verona non scherzano per quel riguarda il mercato. Se il sogno Cassano pare ormai definitivamente tramontato, dopo aver preso corpo ed essere stato vicino a svanire già un paio di volte, resta comunque il colpo Cerci. Alessio Cerci dopo un paio di parentesi sfortunate sogna di emulare Luca Toni rilanciandosi sulle sponde dell’Adige.

I tifosi gialloblu sperano di rivedere il Cerci che accanto ad immobile trascinò il Toro in Europa dopo anni di sofferenze. Accanto a questa volta ci sarà Pazzini, un altro che a Verona sembra rinato dopo qualche stagione buia. In attacco accanto ai due esperti è stato preso anche Verde. Anche lui a caccia della stagione della svolta.

Benevento tra conferme e novità

Il Benevento non sta a guardare e si muove confermando per prima cosa il gioiellino Puscas. L’Inter ha rinnovato il prestito e lui resterà in giallorosso. Non solo conferme però: perso Cragno a Benevento prenderà custodia della porta Belec.

Oltre al trequartista e al portiere nomi importanti del mercato beneventano sono i due esterni di difesa Letizia e Venuti. Mentre per l’attacco il ruolo di unica punta sarà affidato ad un altro nuovo arrivato: Coda.