Raggi: “Sognavo un debutto così. Io centrale? Preferisco stare a destra”

Arrivato in punta di piedi, Andrea Raggi, dopo il buonissimo debutto consumato contro il Napoli l’altra sera, ha già conquistato un posto nei cuori dei supporter del galletto. Giocatore esperto, capace di ricoprire più ruoli in difesa, l’ex Bologna sarà certamente utile alla causa biancorossa durante l’arco di questo campionato.

Dopo gli allenamento odierno, è stato proprio il neo giocatore del Bari Calcio a ‘prestare’ il fianco ai giornalisti in sala stampa. Ecco di seguito la sua intervista, riportata dal sito ufficiale della società biancorossa:

Andrea, che gara è stata quella contro il Napoli? “E’ stata una gran bella gara. Siamo scesi in campo con la voglia di stupire e ci siamo riusciti. Se avessimo vinto nessuno avrebbe potuto dire qualcosa. Nel finale abbiamo anche rischiato di perdere, ma poi siamo stati bravi a rimettere in piedi la gara.”

La tua prima gara con il Bari invece come è andata? “Ero emozionato ma al tempo stesso sicuro di quello che dovevo fare in campo. In campo mi sono davvero divertito e posso dirlo, mi sono piaciuto anche se dobbiamo migliorare. Il Bari gioca in modo diverso da tutte le altre squadre. Noi difensori dobbiamo essere sempre attenti e concentrati perchè partecipiamo attivamente a tutta l’azione. Per me ci sono stati anche nuovi meccanismi da imparare ma ce la sto mettendo tutta e sono a buon punto”.

Dopo l’infortunio di S. Masiello, esiste l’emergenza difesa? “Numericamente devo dire di si ma quanto a qualità no. Ci dispiace tanto per l’infortunio di Sasà Masiello ma chi giocherà al suo posto sono sicuro che farà del suo meglio. Io centrale? Non credo proprio anche se sono arrivato qui con questo ruolo sulle spalle. Il mister però in ritiro dopo un paio di allenamenti ha preferito farmi giocare a destra”.

Hai giocato ad Empoli e come compagno di squadra avevi Almiron. Come lo hai ritrovato? “Sergio è lo stesso di Empoli. Se lui si sente imporatnte ed amato è un giocatore fondamentale.”

Contro il Cagliari si giocherà alle 12.30. “Non cambia molto. In settimana faremo degli allenamenti incentrati in quelle ore così da arrivare preparati. L’alimentazione? Quella deve essere sempre corretta a qualsiasi ora giochi”

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]