Ricchiuti e Spolli: “Riscattarci Subito”

321

MASSANNUNZIATA (CT) – In sala stampa due giocatori a commentare la sconfitta contro il Chievo; nelle parole dei giocatori si legge l’intenzione di cancellare il risultato con una vittoria, alla prossima occasione.

Spolli

“Abbiamo giocato una partita vera ma siamo calati nel secondo tempo, loro non ci hanno messo in difficoltà, fino al pareggio abbiamo retto bene. Adesso abbiamo 15 giorni per lavorare anche se vorremmo andare subito in campo per toglierci l’amaro in bocca.

“Pensiamo già alla prossima giornata. Era importante vincere dopo 45 giorni di lavoro e di ritiro. Non abbiamo avuto né calo fisico nè mentale, ma quando si perde ci sono cose che non vanno. Non meritavamo la sconfitta.

“Il mister vuole una difesa a zona, può esser che non siamo abituati, ma se lui pensa che questo sia il meglio per la squdra dobbiamo farlo, togliendoci l’abitudine di marcare ad uomo. Con l’allenamento ci riusciremo. Spero di giocare quanto più possibile e raggiungere col Catania obiettivio ambiziosi, abbiamno l’organico ma il nostro valore dobbiamo dimostrarlo partita dopo partita.

Ricchiuti

“Misento un giocatore che può dare una mano a questa squadra, a parlare è sempre il campo ed io devo continuare a lavorare er fare meglio, perché posso migliorare. Sono contento per il goal in serie A ma c’è poco da esser contenti se il Catania perde. L’esultanza è stata una cosa tanto per ridere, per fare qualcosa di diverso e scherzarci su.

“Sicuramente i goal del Chievo partono da due nostri errori ma dobbiamo analizzare bene cosa sia successo nel secondo tempo. Abbiamo commesso errori da non ripetere in futuro.

“Voglio fare più goal dell’anno scorso, confermare quanto di buono fatto. Ad una certa età altro non posso chiedere che dimostrare di meritare questa categoria e dimostrare al Catania d’aver fatto bene a puntare su di me.

“Ognuno di noi ha fatto il massimo per vincere; sentire Lopez lamentarsi perché ha ricevuto troppo pochi palloni lo reputo ingiusto verso il resto della squadra che lavora per far goal e per far vincere il Catania. Probabilmente è solo uno sfogo perché è riuscito a tirare poco in porta ma sono certo che già contro il Parma si vedrà il Lopez che conosciamo.

“Domenica ho giocato 90′, è normale che in una partita non si possa andare sempre a 1000 all’ora, a volte devo anche gestirmi per il ruolo che occupo, ma io reputo di giocar bene, senza patire stanchezza.

[Marco Di Mauro – Fonte: www.mondocatania.com]