Ritiro e maglie ufficiali: la nuova stagione è davvero cominciata

A Trigoria si continua a lavorare ed il gruppo, al rientro, dimostra la compattezza e la serenità con la quale si era diviso a fine stagione quando, nonostante il gol di Milito a Siena avesse infranto un sogno, c’era comunque la consapevolezza di aver lottato fino all’ultimo con la superpotenza dell’Inter.

-2 A RISCONE DI BRUNICO – Mancano poco più di 48 ore per l’arrivo della squadra a Riscone di Brunico dove la Roma resterà fino al 27 luglio. Monti, boschi e vallate per una preparazione atletica che darà la giusta spinta iniziale nella nuova stagione a partire dalla Supercoppa Italiana. Sarà il primo ritiro sotto la guida di Claudio Ranieri, il 19° di Francesco Totti e la prima volta anche per Adriano e Simplicio, gli unici colpi di mercato, almeno fino ad oggi, in attesa di capire come andrà a finire la vicenda legata a Burdisso.

MAGLIE UFFICIALI – E’ stato anche il giorno della presentazione delle nuove maglie da gioco per la stagione 2010-2011. Cambia poco rispetto alla scorsa stagione. Sulla prima (rossa con bordi gialli ovviamente) sulle maniche il simbolo enorme della Kappa lascia spazio allo stesso più piccolo e ripetuto più volte. Nella seconda, quella bianca, scompare la doppia striscia orizzontale, mentre viene conservato il lupetto stilizzato. Così nella terza, quella nera che ha una versione anche con banda arancione sotto le maniche e sui fianchi. Il nuovo design, come sempre, lascerà spazio a tanti commenti da parte dei tifosi che, soprattutto sul web, hanno già espresso il loro piacere o il loro disgusto. Lodevole l’iniziativa presa dai dirigenti di mandare i giocatori nei vari AS Roma Store dislocati nella città così da evitare inutili calche fuori dai negozi.

SOCIETA’ – Le novità al riguardo sono davvero poche. Ieri a Trigoria la presidente Rosella Sensi ha parlato alla squadra e al tecnico Ranieri per rassicurarli sul futuro societario. In molti sono pronti a scommettere che lo farà spesso da qui in avanti, proprio per sposare fino in fondo il suo nuovo ruolo all’indomani dell’accordo con Unicredit. Totti, da questo colloquio, ne è uscito più tranquillizzato. I compagni in coro affermano di avere tanta voglia di rivincita e non vedono l’ora di ricominciare e di vincere in Italia e in Europa. Quanto al nome del possibile nuovo acquirente tutto tace. Viene fuori il fatto che l’Ad della Banca Rotchshild è romanista (cosa abbastanza facile, vista che di romanisti ce sono davvero tanti in giro) e che il giornalista di Mediaset Pistocchi avanza l’ipotesi che il nuovo acquirente avrebbe già chiesto la disponibilità ad un dirigente famoso del mondo del calcio oggi squalificato (Moggi?). Della serie, al peggio non c’è mai fine.

[Massimo Limiti – Fonte: www.forzaroma.info]