Roma: 3-0 contro la Juve assente dal ’97

logo-romaPessimo inizio di 2014 per la Roma, che perde in casa della capolista guidata da Antonio Conte e scivola a -8 dalla vetta. Confermata la tradizione negativa allo Juventus Stadium: quarta sconfitta in altrettante gare ufficiali. Quattordici i gol subìti, uno solo realizzato (peraltro su calcio di rigore, da Osvaldo, il 29 settembre 2012).

La Roma riassapora l’amaro gusto della sconfitta in campionato dopo 245 giorni (7 maggio, 0-1 all’Olimpico con il Chievo) e in trasferta dopo 283 giorni (30 marzo, 0-2 a Palermo). Ottavo ko in Serie A in casa della Juventus con il risultato di 3-0. L’ultimo risaliva al 16 marzo 1997, quando al Delle Alpi la doppietta di Bobo Vieri ed il guizzo di Nicola Amoruso annientarono i giallorossi di Carlos Bianchi. Per ritrovare uno 0-3 esterno in campionato dobbiamo tornare al 4 dicembre 2011: Roma di Luis Enrique travolta a Firenze dai gol di Jovetic, Gamberini e Santiago Silva. Da quasi un anno giallorossi non incassavano più di due reti in una singola partita: l’ultima volta il 10 febbraio a Marassi con la Sampdoria (sconfitta per 3-1).

Arturo Vidal si conferma bestia nera della Roma. Il centrocampista cileno realizza il suo quarto centro ai capitolini: tutti siglati allo Juventus Stadium (due su rigore, due su azione). Classico gol dell’ex per Mirko Vucinic, che non puniva la Roma dal 4 dicembre 2005, quando vestiva la maglia del Lecce (pareggio per 2-2 allo stadio Via del Mare). Prima rete assoluta contro i giallorossi per Leonardo Bonucci, a segno per la seconda volta in campionato. Il marocchino Mehdi Benatia interrompe un’imbattibilità personale che durava dal 16 marzo (Catania-Udinese 3-1 al Massimino), mentre Daniele De Rossi e Leandro Castan sono rispettivamente il quarto ed il quinto espulso dell’anno in casa Roma, dopo Balzaretti (con l’Inter), Maicon (con l’Udinese) e Pjanic (con la Fiorentina).

[Alessio Nardo – Fonte: www.forzaroma.info]