Roma, Borghi: “Lamela straordinario ma servirà tempo, Gonzales sarebbe ottimo”

Stefano Borghi, giornalista di Sportitalia,parla del mercato giallorosso e di uno dei suoi colpi maggiori, ossia il giovane talento argentino ed ex River Plate Erik Lamela: “La cosa più importante è non caricarlo di pressioni: ha un talento straordinario e prospettive enormi, però pensare che possa essere immediatamente un fattore determinante sarebbe sciocco e addirittura pericoloso: ha 19 anni, non fa la preparazione con la squadra perchè è al Mondiale U20, viene da un’esperienza shockante come la retrocessione con il River, sta cambiando completamente mondo visto che in Italia rispetto all’Argentina cambia veramente tutto…mi sembra assolutamente chiara la necessità di dargli tempo, perché è nel tempo che dimostrerà di essere un acquisto eccellente, non di certo alla prima partita”, dice a Vocegiallorossa.it.

Ora si punta tutto su Nilmar: “E’ un centravanti per il quale ho una predilezione da diverso tempo, è moderno, famelico e anche stiloso, sarebbe adattissimo per il calcio italiano. Però mi stupisce sentire che la Roma pensi ad un giocatore del genere: nel modulo di Luis Enrique si gioca con un solo attaccante centrale, Totti fa quel ruolo, anche Bojan (attenzione, per caratteristiche naturali è un “numero 9″, non un attaccante esterno come sto sentendo dire…) ne serve un altro?”.

Infine su Lucho Gonzales: “Approverei alla grande l’arrivo di Lucho Gonzalez, che ritengo un giocatore estremamente sottovalutato: ha piede e personalità, è maturo, ha la testa di un regista e l’istinto di un incursore, tira da fuori, dovunque è andato in carriera ha vinto… cosa gli manca?? Credo che un terzetto di centrocampo formato da Pizarro, De Rossi e Lucho Gonzalez sarebbe davvero interessante…”

[Redazione Forza Roma – Fonte: www.forzaroma.info]