Roma – Feyenoord, le dichiarazioni di Mourinho nel post partita

26

Roma logo

“Questa vittoria é molto speciale perché una cosa è vincere quando tutti se lo aspettano, un’altra è farlo con squadre che ti rendono immortale”

ROMA –  Una Coppa Europea torna in Italia. Non accadeva da dodici anni. E come dodici anni fa a portarla in Italia é stato José Mourinho. Ieri con l’Inter, oggi con la Roma. Ora lo “Special One” é l’unico allenatore ad aver vinto tutte le competizioni.

Ai microfoni di Sky sport, il tecnico portoghese, visibilmente emozionato, ha detto che contro il Feyenoord la Roma non ha lavorato, ha scritto la storia. La squadra ha ‘sentito’ fin dall’inizio che avrebbe vinto la Conference League e così é stato. Ha proseguito dicendo di rimanere volentieri a Roma contrariamente ad alcune voci di mercato dei giorni scorsi che lo davano partente. “Questa storia è fatta per proseguire, dobbiamo continuare con questo progetto e definire la direzione della prossima stagione”.

Per lui che ha vinto anche nel 2003, 2015 o 2016, questa vittoria “é molto speciale perché una cosa è vincere quando tutti se lo aspettano, un’altra è farlo con squadre che ti rendono immortale”. E per finire un messaggio ai tifosi giallorossi: “Con tutto il rispetto per tutti i club dove ho lavorato e di cui sono ancora innamorato, sono romanista al 100% la gente è incredibile”.

CRONACA DELLA PARTITA