Spalletti: “Dobbiamo credere che tutto sia ancora possibile”

277

Le dichiarazioni di Luciano Spalletti alla vigilia del match con la Roma

ROMA – In vista del match di domani sera con la Fiorentina, Luciano Spalletti, allenatore della Roma, é intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia per presentare la gara.

La sfida con la Viola

Il tecnico giallorosso ha dichiarato che la partita contro la squadra di Sousa sarà difficlie. Rispetto alla gara dell’andata la Roma è maturata, è cresciuta e, a suo parere, ha ancora margini di miglioramento. Soprattutto per quanto riguarda la velocità del gioco offensivo. Anche se nelle ultime partite non ci sono state prestazioni eccezionali, la squadra sta bene e non sta attraversando un brutto momento. Domani dovrebbe avere nuovamente a disposione Jesus, mentre non potrà contare su Perotti, Florenzi e Vermaelen.

La Fiorentina

Sulla Viola, Spalletti ha detto che ha passato un momento di difficoltà, come può capitare a tutti. Ma ora sta bene, ha ritrovato condizione. Nelle ultime partite ha fatto risultato e con delle buone prestazioni.

La corsa allo scudetto

Per l’allenatore quella di domanii sera sarà una gara decisiva per il prosieguo del campionato. I suoi ragazzi devono continuare a credere che tutto sia ancora possibile. Devono guardare alla Juve e al Napoli per trovare nuovi stimoli per fare sempre meglio. Perchè sono entrambe squadra che impongono di vincere sempre. Sono costruite bene. La Juve poi, a suo modo di vedere, in Italia é avanti a tutti, sotto ogni punto di vista.

I singoli

Il tecnico ha parlato di alcuni singoli. Su Gerson e Grenier ha detto che é stata una sua scelta mandarli in Primavera, per consentir loro di giocare e crescere. Non ha invece voltuo parlare di Badelj e Borja Valero, due giocatori che in tempo di mercato aveva richiesto alla società giallorossa e che domani ritroverà da avversari. Ha detto che non sarebbe corretto parlarne e che é contento dei giocatori che ora ha a disposizione.