Roma: in stand by la trattativa con Montella. Complimenti a Zeman

Impazza il toto-allenatore. La trattativa con Vincenzo Montella, che doveva concludersi la scorsa settimana, sembra essere ancora in alto mare. Colpa, sembrerebbe, del disaccordo tra i dirigenti attorno al suo nome. Quindi allo scadere dei dieci giorni di tempo che aveva chiesto il ds Sabatini per trovare una soluzione sul capitolo allenatori, la squadra di Trigoria si trova ancora senza un uomo di punta che possa guidare gli 11 giallorossi. La Roma continua intanto con il suo programma di rafforzamento. Ancora niente di definitivo ma il ds Sabatini si sta muovendo su più fronti ovviamente senza indicazioni del tecnico è più difficile.

Domenica poi si è svolta la Finale di Coppa Italia tra Juventus e Napoli. Prima dell’inizio della gara l’Olimpico è stato teatro di un atto di stupidità da parte delle due tifoserie. Fischiare il proprio Inno rientra nell’ordine di quei gesti che poco hanno a che fare con la contestazione ma rientrano di diritto nella categoria della stupidità. A distanza di giorni ancora non si riesce a comprendere che messaggio ci possa essere dietro un tale atto. Sprecare troppe parole in merito porta solamente visibilità ad un comportamento inqualificabile.

Sempre domenica, invece si è potuto festeggiare il ritorno del Pescara in serie A. A guidare il gruppo, il boemo più famoso d’Italia. A lui vanno le congratulazioni per aver dimostrato, ancora una volta, le sue grandi doti tecniche e carismatiche. Alla massima serie mancava un personaggio come lui, un uomo che non si è mai nascosto dietro concezioni di comodo, che ha sempre avuto il coraggio di portare avanti le proprie idee a dispetto di tutto e tutti.  Una buona notizia per il calcio italiano, sicuri che il prossimo anno ci farà divertire sia fuori che dentro il campo.

[Marco Pomarici – Fonte: www.vocegiallorossa.it]