Allegri: “Che la sconfitta serva per ritrovare la giusta tensione”

329

ROMA – La Juventus esce dall’Olimpico sconfitta per 3-1 dalla Roma. Festa scudetto, pertanto, rinviata a domenica prossima quando nella cornice dello Stadium ospiterà il Crotone. Massimiliano Allegri, allenatore bianconero, nell’immediato post partita ha commentato la gara.

Il tecnico toscano ha dichiarato di essere amareggiato per il risultato finale ma soddisfatto del primo tempo disputato dalla sua squadra, giocato con la giusta cattiveria. Un primo tempo nel quale, a suo modo di vedere, la Roma ha fatto poco e niente. Nella ripresa la squadra ha mollato. É arrivato il gol su una ripartenza da punizione e da quel momento la partita ha preso una piega diversa.

Allegri ha parlato di un calo di tensione. Forse i suoi ragazzi hanno sottovalutato la gara pensato che fosse facile portare a casa risultato e titolo. In realtà, ha rettificato, questo calo di attenzione c’é già da qualche settimana. Lo dimostra il fatto che in tre partite sono stati racimolati soltanto due punti  (contro Atalanta e Torino, ndr). Ma per una squadra che ha quasi in tasca il Tricolore ed é in finale sia in Champions sia in Coppa Italia può starci.

La sconfitta subita dalla Roma può essere lo spunto per raddrizzare le antenne, per trovare di nuovo concentrazione, rialzare la tensione e migliorare l’attenzione difensiva. Ora il pensiero va prima di tutto alla finale di mercoledi di Coppa Italia e poi si penserà alla gara di domenica contro il Crotone e a chiudere il discorso scudetto.

I singoli

Allegri ha poi parlato dei singoli. Cuadrado gli é piaciuto nel primo tempo ma non nel secondo perché lo ha trovato più confusionario. Di Lemina ha detto che ha fatto una buona prestazione, oltre ad aver realizzato il gol. Lo ritiene un giocatore affidabile ed é contento di quello che ha fatto. Di Marchisio e  Dybala, che hanno pienamente recuperato.