Roma – Napoli 0-1: decide un gol Osimhen nella ripresa

3030

Roma Napoli cronaca diretta live risultato tempo reale

La partita Roma – Napoli di Domenica 23 ottobre 2022 in diretta: il giocatore nigeriano spezza l’equilibrio con un gran diagonale in area a 10 minuti dalla fine

ROMA – Domenica 23 ottobre, allo Stadio Olimpico, andrà in scena il Derby del Sole, o il Derby del Sud a seconda di come preferite, Roma – Napoli, valido per la decima giornata di Serie A 2022-2023; calcio di inizio alle ore 20.45. I partenopei, dopo aver conquistato la qualificazione alla fase successiva di Champions League con due turni di anticipo e dopo aver vinto per 3-2 contro il Bologna, devono difendere il primato in classifica, che detengono con 26 punti, grazie a un percorso di sette partite vinte e due pareggiate, venticinque reti realizzate per il miglior attacco del torneo e nove incassate. I giallorossi vengono da tre successi di fila in campionato, ultimo dei quali quello di Marassi contro la Sampdoria, deciso da Lorenzo Pellegrini dal dischetto; in classifica sono quarti con 22 punti, frutto di sette vittorie, un pareggio e due sconfitte, tredici gol fatti e nove subiti. Per la squadra di Mourinho l’occasione ideale per accorciare le distanze dalla vetta. Sono centocinquanta i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di quarantasei successi per il Napoli, cinquantadue pareggi e cinquantadue affermazioni della Roma. L’ultimo confronto risale allo scorso 18 aprile quando al “Maradona” finì 1-1; all’andata, invece, era finita a reti inviolate.

Cronaca della partita con commento in tempo reale

RISULTATO IN DIRETTA: ROMA-NAPOLI 0-1

SECONDO TEMPO

45' 5' La partita finisce qui, il Napoli vince 1-0 e si conferma primo in classifica! Grazie per averci seguito, alla prossima! 

45' Ci saranno cinque minuti di recupero.

40' Entra Shomurodov, esce Spinazzola.

37' Entrano Matic, El Shaarawy e Vina. Escono Camara, Mancini e Karsdorp.

36' Goooooooooooooooooooooooooal! Magia di Osimhen con un diagonale di collo pieno sul secondo palo, Napoli in vantaggio!

35' Mancano dieci minuti al termine dell'incontro, recupero escluso.

34' Ammonito Lobotka. 

33' Ammonito Olivera per fallo su Zaniolo.

30' Escono Zielinski e Lozano, entrano Gaetano e Politano.

29' Ammonito Ibanez per intervento su Lozano.

27' Anche Spalletti viene ammonito per proteste.

26' Nè i giallorossi né gli azzurri sembrano voler mollare le prese. Match molto carico.

25' Diagonale di Osimhen, ma la palla finisce sul fondo.

24' Occasione Roma: Zaniolo la mette al centro per Camara, ma Meret salva in qualche modo.

18' Esce Abraham, entra Belotti.

16' Tocca a Elmas, ma ancora una volta si frappone Smalling.

13' Ammonito anche Mourinho per proteste.

12' Entra Elmas, esce Ndombele.

10' Dieci minuti di gioco, persiste il pareggio a reti bianche. Occasioni da ambo le parti, ma la situazione resta in equilibrio.

 

8' Diagonale di Kvaratskhelia ben servito da Zielinski, ma Smalling si mette in mezzo e vanifica tutto.

6' Ammonito Cristante per un intervento su Osimhen.

5' Raggiunti i cinque minuti della ripresa il punteggio è sempre inchiodato sullo 0-0. 

4' Destro potente di Lozano, ma Rui Patricio c'è.

2' Ammonito Ndombele per fallo su Cristante.

1' Inizia la seconda frazione.

PRIMO TEMPO

45' 3' Il primo tempo si conclude qui, a più tardi per la cronaca della ripresa!

45' Ci saranno tre minuti di recupero.

40' Mancano cinque minuti, recupero escluso, prima che il direttore di gara mandi tutti negli spogliatoi per l'intervallo.

38' Rigore per il Napoli dopo un fallo di Rui Patricio su Ndombele! Anzi, no, l'arbitro ci ripensa dopo aver consultato il Var! Mourinho scatenato protesta in maniera veemente! 

36' Olivera serve Lozano che calcia da posizione defilata, ma senza riuscire a inquadrare lo specchio della porta.

30' Ci prova anche Kvaratskhelia, saltando Karsdorp.

27' Tentativo di Zielinski dal limite con il mancino, ma Rui Patricio non si fa sorprendere.

25' Lozano a terra per un colpo ricevuto al volto dopo uno scontro con Ibanez. Il giocatore poi si rialza.

22' Ammonito Smalling per fallo su Osimhen.

21' Zaniolo si invola verso il fondo ma viene fermato all'ultimo momento, ci sarà calcio d'angolo. Nulla di fatto dai successivi sviluppi.

18' Ritmi "folli" in questa prima parte di gara: le due squadre sono partite fortissimo, segno che entrambe vogliono la vittoria.

15' Eccoci al quarto d'ora, risultato fermo sul pareggio a occhiali.

12' La Roma sta giocando con una certa personalità e non mostra alcun timore reverenziale nei confronti dei campani.

10' Dopo dieci minuti siamo ancora a reti inviolate.

9' Si fa sotto Abraham con il destro, ma il risultato è un nulla di fatto.

6' Sinistro insidioso di Zaniolo sul palo più lontano, ma il tiro è impreciso: gli azzurri si salvano.

5' Pericolo con Camara dalla distanza, ma Ndombele spazza via il pallone.

3' Ci sono più di 65.000 spettatori sugli spalti. Serata delle grandi occasioni.

2' Napoli subito pericoloso con un'azione combinata tra Lozano e Osimhen.

1' Si parte!

Buonasera dallo Stadio Olimpico dove questa sera si giocherà il big match tra Roma e Napoli. Domenica 23 ottobre dalle ore 19:45 le formazioni ufficiali, dalle ore 20:45 la cronaca con commento in diretta della partita.

TABELLINO

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini (37' st El Shaarawy), Smalling, Ibanez; Karsdorp (37' st Vina), Camara (37' st Matic), Cristante, Pellegrini, Spinazzola (40' st Shomurodov); Zaniolo, Abraham (18' st Belotti). All. Mourinho

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim, Juan Jesus, Olivera; Ndombele (12' st Elmas), Lobotka, Zielinski (30' st Gaetano); Lozano (30' st Politano), Osimhen, Kvaratskhelia. All. Spalletti 

Reti: 36' st Osimhen

Ammoniti: Smalling, Ibanez , Ndombele, Cristante, Olivera, Lobotka, Lozano

Recupero: 3' pt, 5' st 

Formazioni ufficiali di Roma – Napoli

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Camara, Cristante, Pellegrini, Spinazzola; Zaniolo, Abraham. A disposizione: Svilar, Boer, Kumbulla, Viña, Zalewski, Matic, Bove, Tripi, El Shaarawy, Shomurodov, Belotti. Allenatore: Mourinho.

NAPOLI (4-3-3): Meret, Di Lorenzo, Minjae, Jesus, Olivera; Ndombele, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. A disposizione: Idasiak, Marfella, Mario Rui, Ostigard, Zanoli, Zedadka, Demme, Elmas, Gaetano, Zerbin, Politano, Raspadori, Simeone. Allenatore:  Spalletti.

I convocati di Spalletti

Portieri: Idasiak, Meret, Marfella

Difensori: Di Lorenzo, Juan Jesus, Kim, Mario Rui, Olivera, Ostigard, Zedadka, Zanoli

Centrocampisti: Demme, Elmas, Gaetano, Lobotka, Ndombele, Zerbin, Zielinski

Attaccanti: Kvaratskhelia, Lozano, Osimhen, Politano, Raspadori, Simeone.

Le dichiarazioni di Mourinho alla vigilia

“Abbiamo fuori Dybala, Wijnaldum, Darboe e Celik. Forse Celik per la prossima partita di campionato sarà in condizione di giocare. Noi siamo in una buona condizione, dopo tante gare di fila, abbiamo avuto una settimana di lavoro, una settimana per recuperare gente piena di minuti, che aveva bisogno di recuperare, una settimana anche per allenarci e preparare questa partita. Non c’è tanto da dire, affrontiamo la prima in classifica. Una squadra prima in classifica dopo 10 gare ha già un significato, magari dopo due o tre turni no, ma dopo 10 – con 30 punti a disposizione – c’è un significato. Questo lo sappiamo, giochiamo contro la capolista. Abbiamo il diritto di giocare, abbiamo il diritto di pensare che vogliamo tanto giocare. L’opinione generale è che il Napoli è favorito, ma qualche volta il favorito perde. Io penso che Zaniolo sia ancora in un momento della sua carriera dove deve crescere, deve capire il suo gioco, deve migliorare la sua interpretazione. In questo senso, quando sei un giocatore più offensivo, sei di solito più istintivo. Quando sei un giocatore di centrocampo, un trequartista, devi essere un giocatore più cerebrale, devi capire i momenti, capire il gioco meglio. Lui è nella fase della carriera dove deve capire meglio questa cosa qui. Quello che veramente mi piace tanto di Nicolò, anche nella partita contro la Sampdoria, è che mi dimostra chiaramente una crescita anche emozionale. Di solito, Zaniolo che non inizia la partita è un giocatore triste, più individualista, che pensa più a lui che alla squadra. Con la Sampdoria è partito in panchina con una sola idea in testa: “Sono un giocatore della Roma, voglio che la mia squadra vinca, capisco la scelta dell’allenatore”.

Le dichiarazioni di Spalletti alla vigilia

“Anguissa difficilmente sarà del match, perché non è corretto rischiarlo e poi perchè c’è chi si è allenato bene in questa settimana che può giocare nel suo ruolo. Chi andrà in campo sarà all’altezza. Dovremo mettere sul piatto le nostre qualità, proseguendo ciò che di buono abbiamo dimostrato sinora con ancor più intensità e velocità. La Roma ha la caratteristica spiccata dei calci piazzati che hanno inciso su molti risultati. Bisognerà cercare di subìre meno palle inattive e cercare di tenere più possesso noi. Mou è un allenatore super, un tecnico che ha vinto tanto e ne conosciamo esperienza e valore. Ho grande ammirazione lui e lo reputo un amico, come credo lui reputi me. E’ un allenatore che studia ogni particolare e immagino come possa preparare il match. Non so se penserà più al Napoli o alla propria idea di gioco, però quello che deve riguardare me è la mia squadra e il nostro atteggiamento in campo. La Roma ha una classifica importante ed ha dimostrato di essere una squadra forte e competitiva. Sicuramente dovremo fare leva sulle nostre potenzialità ma è anche giusto dare uno sguardo alle caratteristiche dell’avversario. Nel campo abbiamo i nostri riferimenti, le nostre peculiarità e abbiamo qualità importanti. Bisogna essere sicuri di noi stessi e avere la certezza dei nostri mezzi. Il nostro intento è stare quanto più possibile nella metà campo avversaria. Certamente poi bisogna cercare equilibrio per non prendere rischi alle spalle della line difensiva. E’ giusto avere attenzione ma è anche giusto avere una nostra filosofia precisa e l’intenzione di trovare il risultato attraverso il gioco e spesso la spettacolarità come sta accadendo sinora anche quando abbiamo affrontato Club di alto spessore sia in Italia che in Europa. Osimhen ha aspettato i tempi giusti per rimettersi al top e adesso è nelle condizioni per giocare dall’inizio”.

L’arbitro

La gara sarà affidata alla direzione di Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia, coadiuvato dagli assistenti Lo Cicero e Tolfo. Quarto uomo Manganiello. Al Var ci sarà Di Paolo, assistito da Passeri.

Presentazione del match

QUI ROMA – Mourinho dovrà fare i conti con le assenze di Celik, Darboe, Dybala, Wijnaldum e Kumbulla. Il tecnico portoghese dovrebbe al modulo classico 3-4-2-1 con Rui Patricio tra i pali e difesa a tre composta da Mancini, Smalling e Ibanez. In mezzo al campo ci saranno Cristante e Matic mentre sulle corsie esterne si muoveranno Spinazzola e Karsdorp, che si gioca una maglia con Zalewski. Sulla trequarti Pellegrini e Zaniolo, a supporto dell’unica punta Abraham, in ballottaggio con Belotti.

QUI NAPOLI – Out Rrhamani e Anguissa. Spalletti dovrebbe affidarsi al tradizionale modulo 4-3-3, con Meret tra i pali e difesa a quattro composta dalla coppia centrale Ostigard-Kim e da Di Lorenzo e Mario Rui ai lati. A centrocampo Ndombele, Lobotka e Zielinski. Attacco affidato a Osimhen, affiancato da Politano e Kvaratskhelia.

Le probabili formazioni di Roma – Napoli

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Matic, Spinazzola; Pellegrini, Zaniolo; Abraham. Allenatore: Mourinho.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Kim, Mario Rui; Ndombele, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore:  Spalletti.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. la sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale.La gara sarà visibile anche in diretta su Sky Sport Uno (numero 201 satellite, 472 e 482 digitale terrestre), Sky Sport Calcio (numero 202 e 249 satellite, 473 e 483 digitale terrestre), Sky Sport (numero 251 satellite); in streaming, per i soli abbonati Sky su SkyGo, app scaricabile gratuitamente.